REPUBBLICA

Palermo-Padova, le tappe di un
gemellaggio nato 35 anni fa

Palermo-Padova, le tappe di un gemellaggio nato 35 anni fa



 

Un gemellaggio che dura da ben 35 anni quello tra Palermo e Padova, squadre che lunedì sera si affronteranno per la gara di Serie B in programma alle 21 allo stadio “Renzo Barbera”.

 

L’edizione odierna de la Repubblica ripercorre le tappe di un rapporto fraterno che ha avuto inizio con una vacanza estiva di cinque ultras biancoscudati.

 

«Non c'è niente di più diverso come un palermitano e un patavino.  Basta sentirli parlare.  E invece una vacanza estiva in Sicilia di cinque ultrà padovani nei primi anni Ottanta ha dato origine a un gemellaggio che dura ancora oggi.  Un’unione testimoniata anche da un accordo commerciale che ha portato lo sponsor tecnico del Padova a disegnare la terza maglia con gli inserti rosanero e la scritta "Padova 1983 Palermo". Tutto nacque dal modo in cui si strinsero i rapporti fra i cinque ultrà del Padova e i colleghi rosanero dell'allora Commandos Aquile. A Padova qualcuno racconta di un'accoglienza calorosa e di un'ospitalità fuori dal comune per ragazzi che non si aspettavano una disponibilità di quel livello».

 

Un rapporto estivo rinsaldato il 20 novembre dello scorso anno, in occasione della sfida tra Padova e Palermo all’Appiani. Quella stagione riservò un destino diverso alle due squadre: i rosanero retrocessero in Serie B, mentre i patavini chiusero al quinto posto in classifica; ma nonostante ciò, l’amicizia era destinata a durare.

 

Dopodiché, le due squadre si incontrarono nuovamente nella stagione 1991- 92, «ma nonostante gli assetti all'interno delle due curve nel frattempo fossero mutati, il gemellaggio non si è mai rotto. Nemmeno la proclamazione della Padania indipendente da parte di Umberto Bossi riuscì a mettere in crisi il rapporto.  Il 6 ottobre del 1996, in occasione di una vittoria per 4-0 del Padova padrone di casa sui rosanero, l'amicizia divenne un gemellaggio vero e proprio suggellato dallo striscione "Nessuna secessione potrà fermare la nostra unione!"».

 

Le due tifoserie, tuttavia, si sono date manforte anche in altre occasioni: «nel 2002 una settantina di padovani supportò i rosanero per un Vicenza- Palermo; nel 2009 per la finale play-off a Busto Arsizio contro la Pro Patria i tifosi rosanero del gruppo Meridiano Zero andarono a sostenere prima i colleghi sugli spalti e a festeggiare poi con loro la promozione in B del Padova».

 

Un gemellaggio che sembra destinato a durare ancora a lungo.






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *