FILIPPI

«Domani servirà il miglior
Palermo, non ci poniamo limiti»

«Domani servirà il miglior Palermo, non ci poniamo limiti»




L’allenatore del Palermo Giacomo Filippi è intervenuto in conferenza stampa per parlare della sfida di alta classifica di domani sera, allo stadio “Renzo Barbera”, contro il Monopoli:

 

“Abbiamo archiviato la partita di Picerno consapevoli dei nostri errori, il giusto spirito non è bastato perché siamo stati frenetici in alcune dinamiche di gioco. Abbiamo lavorato sui nostri errori, affrontiamo una squadra forte e quadrata che con i numeri sta dimostrando di meritare questa classifica, per vincere servirà il miglior Palermo”.

 

PRESSIONE
“Io sono abituato a giocare per vincere, non mi pongo limiti così come la mia squadra. Mi piace parlare della mia squadra e quando parlo degli altri non vado ad elencare cose positive o negative. Dobbiamo solo vincere e fare la nostra partita, essere incisivi sin da subito a prescindere da tutto”.

 

SOSTITUTO MARCONI
“Lancini ha recuperato, negli /

    /timi tre giorni ha lavorato in gruppo e sta bene. Anche Accardi e Peretti sono soluzioni possibili, decideremo domani chi schierare ma sarà a prescindere una formazione super competitiva”.

     

    SCONTRI DIRETTI
    “E’ una partita importante fra seconda e terza in classica, ci sarà anche la prima contro la quarta e questi scontri incrociati possono iniziare a delineare la classifica. Saranno entrambe bellissime partite, non saranno decisive ma potranno dare una bella scossa alla classifica oltre a dare nuove motivazioni”.

     

    DIFESE A CONFRONTO
    “Bisognerà giocare con intensità molto alta come siamo soliti fare, non dobbiamo però cadere nell’errore della frenesia perché le ripartenza sono la loro caratteristica migliore. Dobbiamo essere bravi a trovare la via del gol con astuzia, pazienza e voglia senza essere frenetici perché se mostriamo il fianco possono fare male”.

     

    MATCH DI COPPA ITALIA
    “E’ un avversario che conosciamo e sappiamo come gioca, questo per noi è un vantaggio ma dobbiamo stare attenti perché la partita di Coppa Italia è stata una partita intensa ed è quello che ci aspetterà domani. Conta l’interpretazione e in quella partita abbiamo fatto molto bene, ci siamo complicati la vita per una disattenzione ma dobbiamo giocare come sappiamo fare, in quel caso da qui fino alla fine possiamo toglierci tante soddisfazioni”.

     

    GIORNATA INTERNAZIONALE PERSONE CON DISABILITA’
    “E’ stata una giornata bellissima, i ragazzi si sono integrati benissimo con i ragazzi che ci aspettavano al Cus. Sono quelle giornate che regalano un sorriso e che fanno sorridere, siamo stati molto felici di aderire e di partecipare. Che ben vengano queste giornate perché lo sport è per tutti senza distinzioni”.
     





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *