CDS

Palermo, Mirri lavora per
l'acquisizione del 100%

Palermo, Mirri lavora per l'acquisizione del 100%



Continua la diatriba fra le due anime del Palermo in cui la diversità di vedute tra Mirri e Di Piazza è ormai conclamata. In tal senso Il Corriere dello Sport stamane in edicola evidenzia l'intento del presidente rosanero di rilevare il 40% delle quote di minoranza attualmente in mano al socio di minoranza Tony Di Piazza.

 

La trattativa è in fase embrionale ma l'intenzione di Mirri sembra essere proprio quella. Scissione che potrebbe quindi palesarsi proprio a distanza di un anno dalla nascita della nuova società rosanero. Ciò, principalmente dopo che lo stesso Di Piazza si è reso conto di non poter rimarginare la frattura.

 

Inoltre l'imprenditore italo-americano rimane convinto di non poter incidere sulle scelte societarie come si sarebbe aspettato. Quindi - nonostante la cifra sia alquanto onerosa, circa tre milioni di euro - la famiglia Mirri valuta seriamente l'ipotesi di diventare l'unica proprietaria del Palermo acquisendo l'intero pacchetto azionario della società. 


 

ALTRI ARTICOLI

 

CENTRO SPORTIVO, QUI PIANA DEGLI ALBANESI

 

SERIE C 2020/2021, GHIRELLI: «ECCO QUANDO COMINCERA'»

 

VENDITA QUOTE, STADIO E CENTRO SPORTIVO. LE NOVITA' DAL CDA

 

FOTO - LA SERIE B RICORDA LO SCEMPIO DI FROSINONE

 

SCUOLA, SICILIA: C'E' LA DATA DEL RITORNO. IDEA MEDICO SCOLASTICO






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *