L'APPELLO

Palermo, Mirri invoca
l'amore dei tifosi

Palermo, Mirri invoca l'amore dei tifosi



 

“Salviamo il Palermo”. Mirri chiama a raccolta i tifosi rosanero al fine di esorcizzare la prossima scadenza del 18 marzo, data in cui dovranno essere erogati i nuovi stipendi alla squadra.

Chiunque - secondo quanto riferito dal portale Palermo Today - potrà sostenere il Palermo Calcio attraverso una donazione - proporzionalmente alle proprie possibilità - ad un conto corrente che non sarà intestato direttamente alla società di viale del Fante e neanche alla Damir. Motivo? Evitare che si possa palesare un’aggressione da parte dei creditori.

 

Il fondo sarà gestito da un comitato d’eccezione associato insieme a figure terze che nell’ambiente palermitano godono di fiducia: ovviamente sarà garantita la massima trasparenza e garanzia nei confronti di chi deciderà di aderire all’iniziativa.

 

Secondo quanto trapelato l’iniziativa dovrebbe partire la prossima settimana: nulla a che vedere con l’azionariato popolare. Di fatto, in questo caso, non si potranno rilevare quote societarie ma piccoli spazi pubblicitari o benefit di vario tipo ragionevolmente alla quota versate.

Inoltre ad affiancare l’amministratore delegato della Damir, altri personaggi famosi palermitani come Pif, Ficarra e Picone.

 

Una pratica, quindi, di micro-finanziamento dal basso che mobilita la tifoseria nell’attesa che il Palermo trovi una stabile e nuova proprietà.

Si fa sempre più concreta la pista della cordata italiana con sullo sfondo Enrico Preziosi, ma il presente parla di una Palermo pronta a scendere in campo per la propria squadra.

La famiglia Mirri ha chiamato, Palermo risponda.

 

 

IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM


 

 

 

ALTRI ARTICOLI

 
 

• PALERMO-MIRRI, IL COMUNICATO DELLA SOCIETÀ

 

• Accardi: «Gruppo importante pronto a rilevare il Palermo»

 

• Palermo, quella sublime corrispondenza di amorosi sensi

 

 





9 commenti

  1. Fabio 21/02/2019

    Alla luce dei commenti su questo sito, mi ritrovo costretto a fare i complimenti al domiciliato. Un genio. Rimanere in sella, facendosi pagare il giochino dai tifosi, che sono pure convinti sia la luce in fondo al tunnel. A questo punto consiglio alla redazione di seguire il consiglio Rosa&Nero : bannatemi, non vorrei che a qualcuno si aprissero gli occhi

  2. Maxtararosanero 21/02/2019

    Ridatemi la possibilità di dare la mia dopo mesi e mesi di ban! Grazie! Finalmente dopo tanti anni rivedo la luce in fondo al tunnel. Black stavolta, dopo tanti anni, non sono d'accordo con te...Ti consiglio vivamente di ascoltare il video con le dichiarazioni di Mirri al mercato San Lorenzo e sono certo che ti ricrederai. Ho pianto a dirotto per diversi minuti...Abbiamo il dovere di crederci e partecipare senza chiedere nulla in cambio per amore della nostra passione. Sono pronto a partecipare, a contribuire, non appena verranno comunicate le modalità.

  3. Rubini 21/02/2019

    Stiamo freschi, se aspettiamo l'obolo dei 'cantalamessa' qui sotto, i benpensanti ignavi, quelli della pasta precotta, con buono pasto, i 'Catania s'addanna'. Stavolta si parla di 'donazione', senza garanzie, un atto di fede, al buio, senza contropartite, senza possibilità di riscatto, senza 'nomi', a parte PALERMO, chiamatela pure colletta. Chi cerca certificati affidabili può rivolgersi al mercato, azione Juventus ad esempio, oggi più conveniente di ieri (ahi, che colpa di luna!). Ps Sono pronto ad aderire, a 'partecipare', non appena verranno comunicate le modalità.

  4. Rosa&nero 21/02/2019

    Io ci sono. Redazione a questa gente frustrati e senza lavoro che si fanno dare ancora 10€ dalla mamma er ricaricare il telefono, potete bannarli? Parlo di questo Fabio del piccolo lame rotanti

  5. Blackmamba 21/02/2019

    Azionariato popolare e Prezioso come nuovo azionista.... GENIALI proposte se non fosse che solo un pazzo e non un tifoso uscirebbe un centesimo per finanziare questa BANDA di approfittatori, e Prezioso già condannato per valigette con denaro e degno compare dell'arrestato, nuovo azionista di maggioranza. Il Palermo oggi è come un ostaggio che viene venduto e passato di mano in mano tra bande di sequestratori, per liberarsi del ''futuro morto'' ma intanto fare picciuli. Impossibile avere un domani sereno con questi debiti e questo modo allegro e criminogeno di gestire una società.

  6. Aggregazione galattica lame rotanti 21/02/2019

    Amami Alfredo

  7. noitifosidelpalermo.jimdo.com 21/02/2019

    Ci sono diversi imprenditori Siciliani con possibilità economiche importanti, potrebbero contribuire.

  8. Anarchico 21/02/2019

    Il collettone... La mutualità palermitana. Ma per il Palermo io ci sono.

  9. Fabio 21/02/2019

    Quindi manco più azionarato... Siamo proprio alla colletta. Il domiciliato ne sa una più del diavolo. E questi che si prestano, mah...

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *