RICORDI

«Il mio Palermo grande squadra»
Parla Migliaccio

«Il mio Palermo grande squadra». Parla Migliaccio



«Eravamo una grande squadra dentro e fuori dal campo. L’attacco era pieno di campioni: Miccoli su tutti, segnava sempre. Poi c’era Pastore che partì benissimo, e Ilicic, che però a Palermo era un po’ discontinuo. Poi a centrocampo c’ero io con Liverani e Nocerino».

 

Sono queste le prime parole dell’ex centrocampista del Palermo Giulio Migliaccio che - ai microfoni de Il Giornale di Sicilia - parla dei ricordi in maglia rosanero.

 

«Non dimenticherò mai il gol alla Juventus, poi quello al Napoli, che fu il primo. Ma altre due reti importanti sono quelle contro il Catania e con il Milan in semifinale di Coppa Italia. I momenti più tristi sono le sconfitte casalinghe contro Udinese e Catania, oltre alla finale di Coppa Italia».

 

IL PRESENTE

«Andare in Serie B quest’anno è molto difficile, ma bisogna provare fino alla fine. In ogni caso un anno di assestamento non sarebbe la fine del mondo: spero che il Palermo in pochi anni torni stabilmente in Serie A».


 

NEWS DI GIORNATA

 

PALERMO, IL TRIDENTE A CACCIA DELLA PRIMA RETE SU AZIONE

 

PELAGOTTI: «SERIE B? PER ME C'È LA POSSIBILITÀ PER IL PRIMATO»

 

SARANITI: "CAMMINO COMINCIATO A CATANZARO. DOBBIAMO LAVORARE"

 

SARANITI: "DERBY EMOZIONE INDESCRIVIBILE"

 

PALERMO, SARANITI «SORPASSATO» DAL BABY LUCCA





3 commenti

  1. Chi non salta è zamparini 47 giorni fa

    Ahahah calcio stellare, finanziatore dei destini ahahah. A parte il lessico da boy scout, il MASTER TROLL non perde occasione per accreditarsi come il tifoso ad personam più genuflesso del calcio tossico italiano. Cosa dovrebbero dire Atalanta o Sassuolo in confronto. Un vero carneade che non conosce né il calcio né il decoro

  2. Torakiki 47 giorni fa

    Generoso finanziatore???????ahahahahahhahahahah uno che va a processo per falso in bilancio e riciclaggio, già condannato per il fallimento. #livaticiuvino

  3. Aggregazione galattica lame rotanti 47 giorni fa

    La migliore stagione calcistica in assoluto a Palermo. Un gioco stellare grazie al più generoso finanziatore dei destini rosanero di sempre, con distanza siderale dagli altri: Maurizio Zamparini. #eravamoaquile

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *