PALERMOLIVE

Lo Monaco: «Nessuno stop da
Lazard, forse si voleva giocare»

Lo Monaco: «Nessuno stop da Lazard, forse si voleva giocare»



Ancora Pietro Lo Monaco alla ribalta. L'ex dirigente di Palermo, Catania e Messina, contattato dalla redazione di PalermoLive, è tornato s/

    /la notizia che lo ha visto protagonista nel ruolo di intermediario per conto di un gruppo che avrebbe presentato un'offerta per l'acquisizione delle quote del Palermo FC.

     

    "Non c’è stata nessuna bocciatura da parte di Lazard, è una falsità“: subito l'accento viene posto s/

      / fatto che non è stata la banca d'affari, a cui il Palermo si è affidato, a bloccare l'affare; la trattativa - dice Lo Monaco - sarebbe durata 45 giorni, durante i quali il Palermo avrebbe anche concesso la due diligence. Al termine del mese e mezzo, nonostante l'offerta coincidesse con la richiesta della proprietà rosanero, il gruppo di cui Lo Monaco è intermediario ha ritenuto che il Palermo stesse temporeggiando e ha ritirato l'offerta.

       

      Follieri nell'affare.

      Lo Monaco conferma la presenza del noto imprenditore che tante volte ha provato ad inserirsi nel mondo del calcio italiano senza successo. Il dirigente sportivo afferma che "il gruppo era formato dalla Follieri Capital Limited e dal fondo di investimenti Bpm Global Investments. Abbiamo risposto alla richiesta e fatto una proposta - dice Lo Monaco - evidentemente si voleva solo giocare", non nascondendo dunque la propria delusione. Lo Monaco conclude dicendo che forse "il presidente Mirri avrebbe preferito affidare il Palermo ad un fondo di investimenti che gli concedesse di rimanere dentro la società", mentre "i piani di questo gruppo erano altri".





6 commenti

  1. Giovanni Bagarozzi 18 giorni fa

    il tizio che dialoga da solo dandosi quanto è inquietante

  2. Aggregazione galattica lame rotanti 19 giorni fa

    O Poeta: Tu invece mme rispunne: ''Eggiá, io devo retta proprio a te... Pe' me ll'ammore pó aspettá, che n'aggi'a fá?...nun fa pe' me!...''

  3. Alberto Nardi 19 giorni fa

    E' piu' credibile Topo Gigio che Lo Monaco. Da direttore a millantatore avventuriero. Piccoli Tuttolomondo crescono......

  4. Aristarco Battistini 19 giorni fa

    Lo monaco va vinni luppini a napoli, pure a messina ti hanno schifiato. Il tribunale ti ha sequestrato una barca di soldi e parli di volere prendere il palermo guarda caso poi con un altro capitano d'industria come follieri, che da quando è uscito dalle patrie galere, ha rilevato al massimo u chiosco ca vinni cuarume in viale michelangelo hahahahhahahah. Siamo il Palermo e stiamo crescendo, ormai per farsi pubblicità se ne inventano di tutti i colori... che pagliacci.

  5. Blackmamba 19 giorni fa

    Uno che ha lasciato il catania con 60 milioni di debiti e tante porcherie nascoste, si permette di dire che è Mirri che gioca e quindi hanno ritirato loro l'offerta. Ci sarebbe da ridere se i nomi in questione non fossero quelli di Lo Monaco e Follieri, cioè il primo non può girare da nessuna parte in sicilia perchè viene preso a pernacchie, e il secondo sono anni che millanta società altisonanti senza avere un centesimo e passando nel frattempo anche dalla galera. Dite a Lo Monaco che qui cè gente seria al contrario di lui e il suo compagno di merende...taroccate.

  6. Cartoline da Ballclose 19 giorni fa

    ‘...concesso la due diligence’? E Lazard? ...ma lazzarella comme si, a me mme piaci sempre cchiu’

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *