«Palermo, le multiproprietà non sono vietate. Decide il sindaco» - Forza Palermo Calcio Giornale
PARLA L'AVV. COSTANTINO

«Palermo, le multiproprietà non
sono vietate. Decide il sindaco»

«Palermo, le multiproprietà non sono vietate. Decide il sindaco»



Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha ufficialmente presentato il bando per l'assegnazione del titolo sportivo del Palermo Calcio e, insieme alla consulenza dell'ex magistrato Guarnotta, deciderà chi sarà il nuovo proprietario del club per la ripartenza dalla Serie D. La stessa sorte è toccata, nella passata stagione, al Bari ma a differenza dei rosa il primo cittadino dei pugliesi per decidere a chi affidare la squadra della città ha deciso di affidarsi ad una commissione composta da cinque specialisti. L'avvocato Domenico Costantino, componente della commissione del sindaco di Bari nonché professore universitario e membro della Commissione Figc per l’attività scolastica, è intervenuto al Giornale di Sicilia per parlare dell'avviso pubblico di Orlando e della questione "multiproprietà": 

 

«La nomina della società è di competenza del sindaco, ma nel caso di Bari decise di affidarsi ad una serie di professionisti a seconda delle competenze richieste. C’era anche un rappresentante della tifoseria, tante diverse anime che hanno potuto esaminare in maniera tecnica le numerose manifestazioni di interesse pervenute».

 

COMMISSIONE

«Non c’è stato alcun tipo di indicazione, la commissione ha lavorato in piena autonomia. Riguardo alla questione "multiproprietà" se le norme sportive non lo vietano non vedo perché debba essere il Comune a farlo. Suppongo che la scelta di utilizzare tale parametro rifletta la situazione di Palermo, diversa rispetto a quella di un anno fa».






1 commento

  1. Il Moro 33 giorni fa

    Mettiamo che la società venga acquisita da Mirri, Ovvio che nulla può vietare fra due tre anni di cedere a un de Laurentiis appunto ke BELLISSIME NORME FEDERALI LO CONSENTONO EVVIVA LA CONCORRENZA CHE NN C'E', EVVIVA IL MONOPOLIO. Ma ADESSO E IL SINDACO LA CITTÀ CHE DECIDE ED È GIUSTO CHE SI RIPARTA SENZA UNA MULTIPROPRIETÀ non vogliamo preziosi lotito delaurentis nutelle e robe varie

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *