LA CONTROMOSSA

Palermo, la procura
ricorrerà al Coni

Palermo, la procura ricorrerà al Coni



Il Giornale di Sicilia esplica come il collegio presieduto da Paolo Cirillo abbia accolto in maniera parziale il ricorso presentato dal club rosanero, che ha comunque ottenuto un successo importante non solo a livello giudiziario: 20 punti di penalizzazione nel campionato di Serie B 2018/19 (ossia quello appena concluso) e 500.000 euro di ammenda per il Palermo Calcio.

Quindi serie B confermata.

Un epilogo quasi diametralmente opposto rispetto a quello prospettato inizialmente dal Tribunale Federale nazionale, che aveva deciso per la retrocessione all’ultimo posto nella classifica di B del club in seguito al deferimento presentato dalla Procura federale.

 

Ma non finisce qui.

Secondo quanto riferito sempre dal quotidiano siciliano la Procura ricorrerà al Coni.
Con l’arrivo del verdetto della Corte federale d’appello, al Palermo Calcio resta così soltanto l’ultima sede dove proteggere il proprio posto nel campionato cadetto.

L’ultimo grado di giudizio spetterà infatti al Collegio di garanzia dello Sport del Coni, al quale presenterà ricorso proprio la Procura federale, nonostante le tempistiche per iniziare un terzo procedimento siano strettamente connesse ai tempi della Corte Figc.

Si prospetta un’estate torrida.






5 commenti

  1. Rosanero 30/05/2019

    Il Palermo dovrebbe ricorrere al coni contro assurda penalizzazione. Ci vuole assoluzione piena e palermo al terzo posto con diritto ai play off

  2. Paolo 30/05/2019

    La procura della figc vuole il Palermo in serie C, vergogna, pecoraro e gravina siete due cani di mannara.

  3. Uno, Nessuno e Centomila 30/05/2019

    Si si, proprio di lui. Lui e Lotito sono entrambi soci dell'Antico Tiro a Segno di Roma ... Compari di Club ... Ci sono in giro foto di lui e del Claudio Nazionale che se la ridono molto amabilmente ... Basta cercare su Internet ...

  4. rosario 30/05/2019

    Scusate ma stiamo parlando del collegio di garanzia presieduto da Frattini che soltanto qualche settimana fa non si pronuciò affatto?

  5. Uno, Nessuno e Centomila 30/05/2019

    Hanno interesse a fare fallire questo Palermo. Devono normalizzarlo asservendolo a una società di prestanome come hanno già fatto per altri club. Ho il non tanto vago sospetto (non certezza) che possa esservi chi voglia lucrare sul calcio italiano costituendo una sorta di cartello di società per gestire i campionati. Fossi nella Procura, per sì e per no, indagherei su questo e non (a torto o a ragione) sul solo Zamparini.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *