PENSIERI

La paura della paura

La paura della paura



IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM

Twitter SIAMO SU TWITTER

FACEBOOK SIAMO SU FACEBOOK

 

 

Il concetto è sotto gli occhi di tutti, così come la sensazione seminata sul manto erboso del Dino Liotta, là dove la contemporanea debacle del Savoia avrebbe potuto vidimare l'epilogo della contesa, posticipata invece da un Licata in versione amarcod anni '90 che ha mantenuto lo statu quo in cima alla classifica. 

Sono nove le tappe che separano il Palermo dalla vittoria finale, anche se la matematica ci dice che con sette vittorie è Serie C.

 

La prima di queste è rappresentata dal Nola che domenica arriverà al Renzo Barbera con la spensieratezza di chi vuole sorprendere. Poi sosta nei meandri della Calabria, Corigliano, prima di virare verso nord (si fa per dire) in quel di Torre Annunziata.

Il diktat alquanto elementare è fare bottino pieno per presentarsi in terra campana a distanza di sicurezza e avere quella serenità necessaria alfine di violare il fortino aglopontino.

 

La paura che si coniuga con il panico e si declina con l'ansia di non riuscire a farcela.

Così Rosario Pergolizzi veste i panni dello psicologo chiedendo ai suoi lucidità, equilibrio, sacrificio e compattezza. Questa una parte dei nove - ancora questo numero - comandamenti con cui il tecnico ha istruito la rosa in vista del rush finale. Inoltre, il Pergolizzi pensiero prevede il contributo e l'esperienza dei calciatori più esperti. 

In tal senso sarà determinante il rientro di Gianni Ricciardo - sempre il nove che ritorna come un mantra esoterico - smarrito nei meandri di se stesso prima, tenuto ai margini del perimetro verde dall'infortunio poi. La sua voglia di rivalsa e di gol, in questa fase finale del torneo, potrebbe essere risolutiva nonché determinante. 

 

Intanto è scattato l'allarme Coronavirus anche nel capoluogo siculo, ma non andrà in alcun modo ad incidere sulla gara che - come annunciato - si disputerà a porte aperte e quindi con la consueta meravigliosa cornice di pubblico. 

Status che ha fatto scattare la psicosi totale e che il popolo rosanero domenica proverà ad esorcizzare, scansando così la paura della paura di una città pallonara che sta tentando, fiera ed altera, di rinascere dalle rovine cagionate da un virus assai più empio e funesto di un'abietta influenza virale.


 

ALTRI ARTICOLI

 

PALERMO, UN PASSO INDIETRO PER ANDARE AVANTI

 

GIUDICE SPORTIVO, ANCHE UN ROSA TRA GLI SQUALIFICATI

 

PALERMO-NOLA E IL CORONAVIRUS: LE ULTIME

 

CORONAVIRUS, L'HONVED SOSPENDE L'EX PALERMO SANNINO





3 commenti

  1. Totuccione 235 giorni fa

    riscussi i ru liri...

  2. Rubini 235 giorni fa

    Il coraggio ce l’ho, è la paura che mi frega. Totò. ‘Coraggio e sacrificio’ al punto 9 del ‘Patto’ odierno di Pergolizzi. ‘Il sacrificio’ è un film di uno dei grandi autori del Cinema, Tarkovskij. La storia di uno scrittore, un intellettuale, che insegna, a famiglia ed amici, il coraggio ma finisce col farsi fotxere dalla paura. Totò omnia vincit.

  3. quirino 236 giorni fa

    Ma quale paura, il Palermo sta salendo di categoria in carrozza. Ormai creare ansia, in ogni settore, è diventato lo sport nazionale; figuriamoci se poteva esimersi questo illustro sconosciuto che firma il post (post è, non articolo giornalistico); illustre sconosciuto la cui principale attività è mettere in fila parole roboanti, desuete o latineggianti per poi bearsene quando si rilegge.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *