Palermo - Juventus, Allegri: "Affronteremo un Palermo diverso rispetto a 20 giorni fa. Dybala potrebbe riposare"




Protagonista nella consueta conferenza stampa pre-partita, il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato della sfida di domani al "Barbera" contro il Palermo, una trasferta non sempre facile. "Domani affronteremo un Palermo diverso rispetto a 20 giorni fa, hanno fatto quattro punti in due trasferte e hanno cambiato allenatore. Sarà difficile, ma non possiamo far altro che portare a casa tre punti per dare continuità alla vittoria con il Cagliari". Allegri ha, poi, rivelato alcune scelte di formazione per domani, a partire dalla gestione di Dybala, il grande ex della partita: "Non ha bisogno di trovare una posizione diversa, dopo un'annata straordinaria alla Juve è normale che sia più difficile e gli manca il gol, ma quest'anno ha le attenzioni di tutti e spesso lo triplicano, ma per noi è un vantaggio. Valuterò se domani giocherà, potrebbe partire dalla panchina ma non è detto. Non è nervoso, il gol più lo cerchi meno lo trovi, ma comunque arriverà, non so se domani o martedì ma tornerà. Senza di lui si cambia qualcosa, ma niente di trascendentale. Pjaca? Sta crescendo molto bene, ha caratteristiche diverse rispetto a Dybala e i maggiori minuti giocati in queste ultime settimane lo hanno aiutato. Potrebbe giocare, ma domani potrebbe esserci la coppia Mandzukic-Higuain. Ha grandi qualità, diventerà uno dei più grandi attaccanti del calcio europeo. Arriva da un campionato diverso, alla Dinamo era la star in un campionato meno tecnico e meno fisico. Morata veniva dal Real Madrid, aveva un percorso diverso". Il tecnico bianconero torna sulla differenza che ci può essere di gioco attraverso un cambio di modulo: "Non è il sistema a far la differenza, ma il modo di giocare. La partita con il Cagliari è stata completamente diversa rispetto all'Inter, per giocare bene bisogna passare la palla ai propri compagni. Domani non si cambia. Turnover? Domani valuterò, rientra Khedira e sicuramente riposerà Chiellini. Gli esterni? Son larghi e devono stare larghi (ride ndr) devo decidere e valutare sia loro sia la rotazione dei centrocampisti. Scelgo la miglior formazione di partita in partita, abbiamo cambiato cinque giocatori a Milano e non va bene il turnover, ne ho cambiati cinque con il Cagliari e grazie alla vittoria il turnover è perfetto. Sono contento per Rugani, spero che Benatia torni a disposizione perché si gioca 7 partite ogni 21 giorni. Devo lavorare e averli tutti a disposizione. Buffon sta bene e giocherà domani".






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *