GIORNALE DI SICILIA

Palermo, indagine per fuga
di notizie: c'è la proroga

Palermo, indagine per fuga di notizie: c'è la proroga



La Procura di Caltanissetta starebbe indagando in merito ad una fuga di notizie avvenuta nell’ambito dell’istanza fallimentare che ha coinvolto il Palermo calcio.

 

Stando al Giornale di Sicilia, questa indagine, aperta ad aprile, continuerà per via di una proroga.

 

La proroga delle indagini è stata notificata dalla Procura all'avvocato Francesco Paolo Di Trapani, all'ex presidente del Palermo Giammarva e a Giuseppe Sidoti, il giudice delegato alla trattazione dell'istanza di fallimento del Palermo.

 

L'ipotesi di reato è la rivelazione del segreto delle indagini.

 

Tutto però è ancora da verificare. Durante le intercettazioni nei confronti di Maurizio Zamparini, l'avvocato Di Trapani, che segue le vicende civilistiche del Palermo, avrebbe riferito al suo cliente (Zamparini) il presunto esito di un colloquio sull'andamento della procedura fallimentare.

 

Fuga di notizie o semplici rassicurazioni tra legale e cliente? A far aumentare i sospetti dei pm, le dimissioni di Zamparini dal CdA del Palermo avvenute in maniera "tempestiva" lo scorso maggio.

Tali dimissioni, ricordiamo, hanno fatto decadere le esigenze cautelari ed evitare così gli arresti domiciliari nei confronti del patron, e sono arrivate dopo la visita in Friuli dell'allora presidente del Palermo Giammarva e dell'avvocato Pantalone.






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *