LA STRATEGIA

Palermo, il futuro appartiene
ai giovani

Palermo, il futuro appartiene ai giovani



Non solo nuovi arrivi ma la costruzione di un Palermo vincente anche in Serie C passa soprattutto nella conferma dei giovani che hanno contribuito alla promozione. Così Il Giornale di Sicilia stamane in edicola evidenzia l'intenzione della società rosanero di trattenere gli under decisivi in Serie D.

 

Quindi linea verde al potere con l'intento di Sagramola e Castagnini di non arruolare calciatori che abbiano più dei 30 anni, almeno per la squadra titolare. Primo passo la permanenza degli under protagonisti.

 

Per Felici la situazione è risaputa: attendere le sorti del Lecce, così come per Langella sarà fondamentale vedere il futuro del Pisa. Discorso più agevole per Peretti a cui il Verona non sembra intenzionato a rinnovare il contratto.

 

Lucca e Doda sono del Palermo sino al 30 giugno, poi saranno liberi di restare o meno. Infine - concludere il quotidiano - Silipo è sotto contratto con la Roma fino al 2022 ma i giallorossi non dovrebbero oppore particolari ostacoli nel riconfermare il prestito anche il prossimo anno in Serie C


 

ALTRI ARTICOLI

 

STADIO, CENTRO SPORTIVO E RITIRO: TUTTE LE NOVITA'

 

«CONCESSIONE DEL BARBERA AL PALERMO»: C'E' UNA PETIZIONE

 

LIVORNO, A. FILIPPINI IN LACRIME DURANTE IL MINUTO DI SILENZIO

 

GRAVINA: «RIPRESA VITTORIA DEL CALCIO. I TIFOSI...»






5 commenti

  1. Bugia 21 giorni fa

    Anche io preferisco le coppe europee, magari la Champions, obiettivo fallito miseramente dal 'miglior presidente' della storia rosanero..

  2. chi non salta è zamparini 22 giorni fa

    Non c’è alcun dubbio. Zamparini è stato il peggior manager calcistico di ogni tempo mai apparso nell’orbe terracqueo. Incompetente, arrogante.Aveva solo i soldi (poi denegati ogni oltre giustificazione di crisi generale) come tutti i parvenu del mondo. Il fatto che sotto la sua nefasta gestione si siano raggiunti risultati sportivi mai registrati prima dipende UNICAMENTE dalla professionalità dei suoi collaboratori (inutile snocciolare la lista) TUTTI licenziati dal primo all’ultimo. Godiamoci il futuro MZ free del FC PALERMO. Stop col passato.

  3. Fabio 22 giorni fa

    Certo proprio la storia ci dice che è stato il primo presidente a causarne la retrocessione in serie D. Il peggiore della storia per distacco.

  4. Aggregazione galattica lame rotanti 22 giorni fa

    Non il tempo ci dirà chi avesse ragione, ma la Storia. Ed essa ci testimonia che Maurizio Zamparini è stato il miglior Presidente delle vicende rosanero. L'attuale situazione vede tanto entusiasmo dopo la vittoria di un campionato dilettantesco, oltretutto non disputato fino alla fine. Entusiasmo fuori luogo, direi: io preferisco le coppe europee.

  5. Giovanni B. 23 giorni fa

    E’ stato messo nel contratto che se il Lecce resta in A, Felici ce lo lasciano ancora per un anno? Diverso sembra il discorso per Silipo, visto che i giallorossi non avendo problemi di retrocessione, non dovrebbero opporre particolari ostacoli nel riconfermarci il prestito anche il prossimo anno in C. Speriamo bene! Stesso discorso, penso valga, per Langella e Peretti. Ricordo, però, un personaggio (meglio non fare nomi) che seguiva un'altra politica: niente giocatori in prestito, acquistare giovani, dedicarsi loro, farli diventare campioni per poi venderli. Il tempo ci dirà chi aveva ragione…

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *