Palermo, giorni caldi tra iscrizione e contenziosi - Forza Palermo Calcio Giornale
PROSSIMO FUTURO

Palermo, giorni caldi tra
iscrizione e contenziosi

Palermo, giorni caldi tra iscrizione e contenziosi

Il Corriere dello Sport sottolinea come il Palermo nei prossimi venti giorni dovrà dare determinate garanzie per l’iscrizione al prossimo torneo.

Il primo step sarà una fideiussione di 800 mila euro entro il 24 giugno.

Nel frattempo - ricorda sempre il quotidiano - vanno risolti i contenziosi con Dario Mirri proprietario della cartellonistica dello stadio, che per risolvere il contratto rivuole i 2,8 milioni investiti.

Non finisce qui.

L’allenatore De Zerbi pretende 1,3 milioni della clausola anti-esonero non concessi dal Palermo che lo sollevò dall’incarico per giusta causa (si rifiutò di tornare dopo l’esonero di Corini).






3 commenti

  1. Mic 42 giorni fa

    Il cuore di Mirri uomo della provvidenza, salvatore della patria, esponente della passione vera del tifo palermitano, degno rappresentante della quinta città d'Italia che non merita presidenti che vendono il marchio per evitare il fallimento. Mirri.....vai a Vergiate a chiedere scusa

  2. Rubini 43 giorni fa

    Quanto a Mirri. Dottor Mirri, un po' ri pacieinza, non è che si può fare tutto subito. Chi la vuole cotta e chi la vuole cruda. A tutti ci piacissi, che fai la domanda e subito arriva la risposta. Dunque, com'è sta questione? Sono 3 milioni per 4 anni di pubblicità. Bene, ha fatto un affarone, complimenti, ah furbacchione! Ora vediamo, non si può prolungare sto contratto? Altri 4 anni e ci dà altri 3 milioni, facciamo 5 anni e ci firma pure sta fideiussione ri 800mila. Si può fare? Com'è sta Damir, è affidabile, stiamo tranquilli?

  3. Rubini 43 giorni fa

    Arrieri cu sta fideiussione? Sciateri e matri, un c'è quella ra GASDA? La revocò u lestofante? stu sdisonorato ri Vergiate, cerchi di grano ammatula e marmellatine!

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *