IL CASO

Giammarva, ridotte
misure interdittive

Giammarva, ridotte misure interdittive



 

Giungono novità sul caso Giammarva.

Infatti, il Tribunale del Riesame di Caltanissetta ha derubricato le accuse nei confronti dell’ex presidente del Palermo Giovanni Giammarva e del giudice fallimentare Giuseppe Sidoti e di conseguenza ha ridotto i provvedimenti emessi a loro carico il mese scorso.

 

I giudici nisseni del Riesame avrebbero valutato certe azioni come una sorta di corruzione impropria: reato meno pesante della corruzione per atto contrario ai doveri d’uffici.

In guisa che la sospensione di Sidoti è stata ridotta da un anno a sei mesi mentre Giovanni Giammarva potrà tornare a svolgere la sua attività di commercialista ma non potrà avere per sei mesi (scadenza a maggio) funzioni direttive nell’ambito di persone giuridiche.

 

 

IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM!


 

 

ALTRI ARTICOLI

 

• «IL PALERMO RESTA LA SQUADRA DA BATTERE». PARLA BINDA

 

• PUNTO PER PUNTO COSA HA DETTO L'AD DEL PALERMO EMANUELE FACILE

 

• ESCLUSIVA - DOPO FOSCHI SALTA ANCHE IL PONTE CON GLI INGLESI

 

 ESCLUSIVA- RICHARDSON: «FACILE HA LICENZIATO FOSCHI»

 

 PALERMO, RICHARDSON SI SFOGA: LA LETTERA DI DIMISSIONI

 
 






1 commento

  1. pinkhill 16 giorni fa

    Pagato.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *