ZEMAN

«Non torno a Palermo da nemico
o avversario, torno a casa»

«Non torno a Palermo da nemico o avversario, torno a casa»


Parola a Zdenek Zeman.
L'allenatore del Foggia, alla vigilia del match contro i rosanero, ha parlato di come poter battere gli uomini di Filippi e del suo ritorno a Palermo, spendendo parole al miele nei confronti di quella che ha definito la sua "seconda città dopo Praga":

 

“Spero che la squadra riesca a produrre qualcosa di positivo s/

    / campo, per ora non abbiamo grossi problemi quindi dovremmo farcela. Dall’altre parte c’è una squadra che rappresenta una grande città e anche loro hanno voglia di fare, come esperienza sono avanti loro ma mi auguro che la nostra voglia di fare bene superi la loro esperienza. Palermo è la mia seconda città dopo Praga, in società ho lavorato per nove anni vuol dire più che a Foggia. Ho ricordi positivi, ho ancora la casa a Palermo e d’estate sono spesso lì. Per me è un ritorno che non mi sembra nemmeno da nemico o da avversario, torno a casa. Per batterli dobbiamo fare meglio di loro, ho visto la partita contro la Juve Stabia ed è stato un match equilibrato come lo è stato il nostro contro le Vespe, spero che abbiamo fatto qualche passetto avanti rispetto a prima e che basti per giocarsi il ris/
      /tato”.
       





1 commento

  1. Agg egazione galattica lame otanti 7 giorni fa

    L’immenso Zeman è l’unico ba lume di calcio ve o nel dese to spo tivo della Te za Catego ia. Dese to, nel quale la città di Pale mo ima à a lungo, temo anche dopo la cessione societa ia.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *