VERSO IL FOGGIA

Filippi: «Al Palermo manca la
sfrontatezza di qualche mese fa»

Filippi: «Al Palermo manca la sfrontatezza di qualche mese fa»



L’allenatore del Palermo Giacomo Filippi è intervenuto in conferenza stampa per parlare della sfida di domani contro il Foggia di Zeman allo stadio “Renzo Barbera”:


“Sappiamo benissimo che le squadre di Zeman hanno sempre attuato un calcio propositivo e a viso aperto, cosa che piace fare anche a noi e assisteremo ad una partita bella e ricca di contenuti. Il calcio di mister Zeman è fatto di movimenti che hanno segnato un’epoca e un’idea di calcio, bisogna stare attenti su determinate dinamiche s/

    /le quali abbiamo lavorato in settimana. No siamo riusciti a recuperare né Silipo per un attacco febbrile né Valente per un dolore a una caviglia”.

     

    VALENTE E GIRON
    “Valente è un giocatore abbastanza particolare in questo modo di giocare, va a creare squilibri in fase offensiva ma anche Giron che è il sostituto naturale garantisce bene sia in fase difensiva che offensiva. Non credo troveremo difficoltà nel sostituirlo, tutti garantiscono un’ottima presenza in campo”.

     

    FELLA
    “Fella man mano che passano i giorni sta sempre meglio, è arrivato in ritardo di condizione e ha avuto qualche fastidio che sta superando. Quando è stato impiegato ha fatto bene, lo vedo molto preso e voglioso di volersi sbloccare quanto prima, a me però garantisce la prestazione anche senza i gol”.

     

    BUTTARO E ASSENZE
    “Alessio ha caratteristiche da marcatore come Accardi, i vari Peretti e Marong sono però altrettanto bravi e non credo avremo difficoltà nel sostituire Buttaro. Tutti dipende dall’interpretazione data alla partita, se riusciamo a fare quello che sappiamo con spirito di sacrificio domani avremo una bellissima partita e potremo avere la meglio. Gli assenti saranno Silipo e Valente oltre a Buttaro, Accardi e Almici. Dall’Oglio è stato fermo per precauzione ma sarà della partita”.

     

    OBIETTIVO
    “L’asticella dobbiamo puntarla il più in alto possibile, sono passate solo sette giornate. E’ vero che siamo indietro rispetto al Bari ma è merito loro, vuol dire che al momento sono più bravi degli altri ma dopo sette giornate non si può dire che puntiamo al secondo posto. Noi analizziamo numeri e dati e la squadra, oltre a lavorare bene, fa tutto quello che viene proposto. Ci vuole un pizzico di precisione in più e di determinazione, i ragazzi stanno lavorando benissimo e sono fiducioso in tutto quello che fanno”.

     

    TIFOSI
    “Io dico e dirò sempre ai tifosi di venire allo stadio e tifare, io sono il primo a tifare il Palermo e la partita sarà intrigante, quale migliore occasione per incitare i propri beniamini e portarli a prendere tutta la posta in palio”.

     

    PRESTAZIONI
    “E’ normale che non sono contento, avrei voluto più punti ma ci sono anche gli avversari e le partite bisogna giocarle sotto tanti aspetti. Bisogna leggere, capire e analizzare le prestazioni, alcune le abbiamo sbagliate ma in tante altre non posso rimproverare n/

      /la ai ragazzi se non il credere di più in quello che si fa, essere più incisivi e sicuri. A livello di punti è chiaro che siamo indietro ma dopo sette partite non sono colui che su butta giù o che si esalta se avessimo avuto 20 punti, io devo solo infondere fiducia ai miei ragazzi”.

       

      FELLA-FLORIANO
      “Fino a qualche settimana fa c’era il discorso di Silipo, ha fatto ottime prestazioni nelle /

        /time gare ma purtroppo si è fermato per un attacco febbrile, perché adesso non vedere Fella e Floriano insieme? Cambia poco, hanno caratteristiche che possono creare situazioni di superiorità numerica in zone nevralgiche del campo. Voci di altri allenatori che si propongono per la panchina del Palermo? Non mi dà alcun fastidio, Palermo è una panchina ambita da tanti ma bisogna essere bravi ad essere scelti. Se i colleghi si vogliono proporre che lo facciano pure”.

         

        SFRONTATEZZA
        “Al Palermo manca la sfrontatezza di qualche mese fa, l’essere quasi incosciente in tutto quello che fa ma nella massima razionalità. I ragazzi si allenano benissimo e chiedo questo al mio Palermo, di giocare senza troppi blocchi mentali e di fare quello che sanno fare, che fanno durante gli allenamenti. La condizione mentale rispetto allo scorso anno è diversa, negli /

          /timi giorni vedo maggiore sicurezza e la strada è quella giusta, ne sono convinto. Devono solo continuare a fare quello che stanno facendo e sono convinto che nel giro di poche settimane il Palermo fornirà prestazioni sempre più incoraggianti”.

           

          QUESTIONI SOCIETARIE
          “Dobbiamo giocare su noi stessi contro un avversario temibile, bisogna giocare solo per fare i tre punti. Bisogna andare avanti e inanellare prestazioni sempre più convincenti, poi vedremo. S/

            /le questioni societarie non so n/
              /la, ho letto qualcosa negli /
                /timi giorni ma non mi crea nessuno squilibrio così come a tutta la squadra. Se ci sarà una vendita più o meno lontana questo non lo so, vedremo”.
                 





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *