INTERVISTA

Palermo, Floriano:
«Chi può, dia una mano adesso»

Palermo, Floriano: «Chi può, dia una mano adesso»



IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM

Twitter SIAMO SU TWITTER

FACEBOOK SIAMO SU FACEBOOK

 

 

Il Palermo come molte società, è in attesa di scoprire il proprio destino.

 

Intanto i giocatori si allenano a casa e cercano di restare in forma anche senza le consuete sedute di allenamento.

 

Roberto Floriano, intervistato dal sito ufficiale, ha parlato proprio di questo periodo e dell’eventuale ripresa:

 

«Spero che si possa rivedere la luce in fondo al tunnel al più presto – dichiara Roberto Floriano ai microfoni di ssdpalermo.it – e che si ritorni gradualmente alla normalità, ma di certo l’Italia resterà segnata da questa tragedia. Molte famiglie oggi stanno soffrendo, per un lutto o per la fame, chi ha la possibilità mai come adesso dovrebbe agire. Anche io, a titolo personale, ho voluto dare una mano a chi ha più bisogno, è il minimo che potessi fare».

 

RITORNO ALLA NORMALITÀ

«Fino a quando non sarà scoperto il vaccino per questo virus sarà difficile affrontare la vita come prima. Mi manca andare al campo così come fare una passeggiata in centro con la mia famiglia, la solita routine oggi sembra qualcosa di straordinario per tutti. Non vedo l’ora di poter abbracciare di nuovo i miei compagni di squadra ed i tifosi che fin dal mio arrivo hanno sempre manifestato il proprio grande affetto».

 

ALTRI ARTICOLI

 

LA PROPOSTA SHOCK: FERMARE IL CALCIO FINO AL 2021

 

RIPRESA ALLENAMENTI: LA NOTA DELL'AIC

 

SERIE C, DUE GIRONI E SEMIPROFESSIONISMO

 

ZENGA SENZA FRENI: «PASTORE SEMPRE IN CAMPO. ZAMPARINI SA»

 

LND: UN MILIONE DI CALCIATORI IN ATTESA DEL VERDETTO FINALE






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *