LA SITUAZIONE

Palermo-Ferrero, mai
così lontani

Palermo-Ferrero, mai così lontani



In certi Paesi può capitare di no, ma almeno da queste parti i matrimoni si fanno in due. Nella salute e nella malattia e tutto il resto: tu lo vuoi, tu pure, vi dichiaro marito e moglie, bacetto sobrio e tanto amore.

Ecco, fuor di metafora: dichiarazioni per interposta persona, selfie con didascalie inneggianti, parole a metà, e cioè, come si dice qui, mezze parole, sono approcci paragonabili al massimo alle occhiate in discoteca. Si direbbe circostanza quantomeno ben distante dall’altare, l’abito bianco, il rinfresco eccetera eccetera.

 

Ma non è solo questo che ad oggi tiene lontano, lontanissimo, Massimo Ferrero dal Palermo Fc. E non è neanche l’attuale proprietà di una società professionistica - e aggiungiamo gloriosa -, condizione aggirabile in diverse semplici ed immediate modalità.

La distanza appare oggi incolmabile perché esiste una sottile quanto profondissima divergenza in tema di opinioni, intenzioni, modus operandi, visione e futuribilità del rinato Palermo, divergenza incolmabile dal momento che, se dell’attuale proprietà rosanero una certezza tra tante incertezze c’è, è quella che suggerisce la forte volontà di cedere questo club professionistico - e glorioso, aggiungiamo - ad un soggetto che possa trascinarlo molto in alto. 

 

Si potrà decidere di credere che quel soggetto sia proprio Massimo Ferrero: ci scuserete se in queste pagine eviteremo voli pindarici. Preferiamo stare stretti stretti alla cronaca della storia recente.


 

NEWS DI GIORNATA

 

PALERMO, MARCONI RECUPERA: AL COMPLETO CONTRO LA CASERTANA

 

NUCCIO BARONE: «MI ASPETTAVO DI PIÙ DAL PALERMO»

 

PALERMO, L'ESITO DEI TAMPONI: TUTTI NEGATIVI

 

CASERTANA-PALERMO, LA DESIGNAZIONE ARBITRALE

 

CASERTANA-PALERMO, CAMBIA L'ORARIO: IL COMUNICATO

 





7 commenti

  1. Bugia 115 giorni fa

    Si, orizzonti internazionali...ricordo che spesso e volentieri in uefa il Palermo giocava con le riserve per organico ridotto. Di conseguenza, poco pubblico allo stadio. Non era la nostra dimensione. Del resto Zamparini stesso, quando ci fu l'occasione per tentare champions e magari scudetto, si tiro' vergognosamente fuori, affidando l'attacco al solo airone.......

  2. Aggregazione galattica lame rotanti 116 giorni fa

    Concordo con Stadio e Seconda Squadra, aggiungendo che in cinque anni, oltre alla ParMonVal e al FC Palermo si potrebbe immaginare la PCV (Palermo Calcio Vero), finanziata da Zamparini al termine dell'interdizione. Avremmo così due squadre laboratorio e di aggregazione di quartiere, per il pubblico di nicchia che fischiava Cavani, e una per gli orizzonti internazionali.

  3. stadio 116 giorni fa

    Blackmamba, poi se i Palermitani diserteranno lo stadio voi vi lamenterete? Pazienza. Palermo merita grande calcio no l'anonimato della serie C. Se reputi Mirri un quasi fesso che investi nel Palermo, invitalo a cedere.

  4. seconda squadra 116 giorni fa

    Seconda squadra cittadina...

  5. Bugia 117 giorni fa

    Blackmamba, concordo. Ma, come si sa, nemo propheta in patria, soprattutto avendo limitate disponibilità. La gggente vuole solo vincere, subito. Io penso che il percorso intrapreso da Mirri è più lungo, ma, soprattutto se trova fondi ulteriori, costruire una realtà sana, con centro sportivo e stadio, non può che portare, alla fine, anche risultati sportivi.

  6. Blackmamba 118 giorni fa

    Ma ferrero non era uno dei TANTI acclamati possibili acquirenti del Palermo? TUTTE PALLE! Il Palermo costa una miseria per quello che ha come potenzialità, l'inghippo sta che per andare in A ne devi investire almeno 50 di milioni, e oggi FESSI come MIRRI, oltremodo con le proprie aziende in crisi, non cè ne sono. A tutti sti pseudotifosi, geni, troll, e curve con sindrome da striscioni demenziali, suggerirei un ''parrapicca'' e baciare terra per avere una societa onesta e senza debiti.

  7. sdfghjkl 118 giorni fa

    Un'incredibile non-notizia. La vostra specializzazione. Esilarante.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *