APPUNTI SPARSI

Palermo, fai rumore

Palermo, fai rumore



 

295 km separano Palermo e Cittanova.
È la penultima trasferta calabrese: i rosanero la affrontano, come le altre sin dall'inizio della stagione, dalla vetta della classifica. Posto riservato, come una poltrona in platea all'Ariston per un dirigente Rai.

 

Anche in Calabria l'obiettivo è solo quello: al di là di ogni elucubrazione sull'estetica latitante nella squadra di Pergolizzi, la necessità da cui non si può prescindere da qui fino a maggio è mantenere le distanze dal Savoia intatte.

 

Cinque giornate, come le cinque sere del Festival.
Oggi alle 15 avrà inizio un mini campionato che porterà dritti al 22 marzo, il giorno più atteso a Torre Annunziata.
In ordine: Cittanovese, Biancavilla, Licata, Nola e Corigliano per i rosanero; Roccella, Licata, Fc Messina, Corigliano e Biancavilla per i campani.

Da queste cinque partite passa il destino del campionato. Perché alla vigilia dello scontro diretto la distanza tra le due compagini si rivelerà fattore determinante per lo svolgimento e dunque l'epilogo di quel match.

 

A partire da oggi, da Cittanova, e fino a Corigliano, servirà un Maestro ed un'orchestra ed undici cantanti.

In cambio dei 3 punti, vanno bene anche stonati, anche senza poesia, anche senza melodia. Un po' di frastuono, un po' di rumore.
Palermo, fai rumore.


IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM

 SIAMO SU TWITTER

FACEBOOK SIAMO SU FACEBOOK

 

 

Palermo Esports, vinta l'11a tappa del RoadShow2k20

 

 

Cittanovese-Palermo, le probabili formazioni 

 

 

«Sfida Palermo? Per un risultato positivo sarà necessario...»






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *