L'INTERVISTA - II PARTE

Follieri, Albanese e la Covisoc:
Facile fa chiarezza

Follieri, Albanese e la Covisoc: Facile fa chiarezza



 

La seconda parte dell'intervista dell'amministratore delegato del Palermo Emanuele Facile, dagli uffici del Renzo Barbera.

 

Sulla proposta posta in essere nei confronti del dott. Albanese.

«Noi abbiamo dato la nostra disponibilità a degli imprenditori locali - coordinati dal dott. Albanese - che in passato avevano manifestato interesse nei confronti della società. Per non escluderli abbiamo dato questa disponibilità in senso di coinvolgimento della comunità per passargli una quota minima del capitale, nei modi e nei tempi che loro desiderassero. Questo è stato il nostro approccio verso il dott. Albanese, in segno di rispetto per l’interesse manifestato dalla comunità e dai suoi rappresentanti. La nostra disponibilità è stata data, se non c’è l’interesse sta agli altri.

Non abbiamo chiesto soldi, ci sono dei soci finanziari: abbiamo una società quotata in borsa, capogruppo che deve rispondere alla borsa e ai suoi azionisti. Non possiamo regalare azioni, possiamo dire ve le diamo al valore di patrimonio netto, nominale. E’ questa la proposta che noi abbiamo fatto».

 

Sulla società.

«C’è una società quotata in borsa, capogruppo. Una società quotata in borsa consente a chiunque voglia di comprare delle azioni. Ci sono delle soglie di capitale che impongo di fare delle offerte a tutti gli azionisti: questa soglia è al 29,9% quindi chiunque volesse comprare il Palermo può farlo andando in borsa e acquistando delle azioni. Se supera il 29,9% delle azioni dovrà acquistarle tutte. Questa è la situazione.

Quando qualche soggetto si è approcciato per manifestare un interesse nei confronti della società, la mia risposta è stata “c’è una società quotata in borsa se vi è un interesse manifestatelo"».

 

Su Follieri.

«Non ho avuto nessun contatto con Follieri. Leggo quello che scrivete voi (giornalisti ndr). Se è interessato al club, c’è una società quotata in borsa e quindi può comprare i titoli».

 

Sulla documentazione richiesta dalla Lega B.

«Quello che viene richiesto è una lettera di istituti finanziari primari che garantiscano la buona solute finanziaria. Noi abbiamo consegnato due lettere di intermediari e aspetto che la Lega ci dica quale sia l’ulteriore documentazione richiesta».

 

Covisoc.

«Hanno chiesto la documentazione della cessione della società più un aggiornamento su degli aspetti societari».

 

Su Zamparini.

«Non posso commentare delle cose che non conosco. Se fosse vero, mi sembrerebbe una situazione insostenibile: ci sono stati dei contratti, quindi non vedo quale sia la truffa».

 

 

IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM!


 

 

ALTRI ARTICOLI

 

• PALERMO E LA SUA ITACA: LA MAGA CIRCE, ORLANDO E DE ANDRE'

 

• ESCLUSIVA: ANTONIO PONTE E' A PALERMO. ECCO PERCHE'

 

• ESCLUSIVA, RICHARDSON ANNUNCIA: «GUNNARSSON È DEL PALERMO»

 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *