Caso Palermo, playoff a rischio: la B chiede giudizio rapido - Forza Palermo Calcio Giornale
DEFERIMENTO

Caso Palermo, playoff a rischio:
la B chiede giudizio rapido

Caso Palermo, playoff a rischio: la B chiede giudizio rapido



Tutta la Serie B attende di conoscere il destino del Palermo. Dopo il deferimento arrivato per mano della Procura Federale infatti club di cadetteria sono concentrati e preoccupati soprattutto sui tempi utili per avere il giudizio, al punto che potrebbe essere addirittura a rischio il regolare svolgimento di play-off e play-out.

 

Come scrive Carlo Laudisa per la Gazzetta dello Sport, le tempistiche del giudizio risulteranno fondamentali: se infatti il verdetto del TFN dovesse arrivare dopo lo svolgimento dei playoff è chiaro che la sanzione dovrà avere efficacia nella prossima stagione, ma le società di Serie B premono invece affinché il giudizio arrivi prima della chiusura della stagione regolare. I club più infervorati per la situazione minacciano addirittura boicottaggi di massa a play-off e play-out.

 

«I legali delle società in fondo alla classifica fanno notare che il deferimento prospetta inadempienze che potrebbero portare all’esclusione del campionato. Un’eventualità estrema che evidentemente mette in gioco gli interessi proprio di tutti. Ma anche una robusta penalizzazione riscriverebbe la griglia delle squadre qualificate ai playoff», si legge su Gazzetta, e il dialogo fra Federazione e Lega B inizia ad assumere toni accesi: il presidente Balata è pronto a difendere infatti i diritti della cadetteria, la FIGC chiede chiarezza e la giustizia federale, attraverso il rito accelarato, vuole mandare un segnale di attenzione a tutte le parti in causa. 






1 commento

  1. Max rosanero 74 giorni fa

    Gli avvoltoi ..ma xché il caso frosinone arrivò subito?.se il prossimo anno saremo in B .con le varie società che Han fatto pressioni sarà guerra .idem con le tifoserie.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *