CONVENZIONE

Concessione stadio, è scontro
fra Orlando e le opposizioni

Concessione stadio, è scontro fra Orlando e le opposizioni



 

Ancora un rinvio nella querelle per la concessione dello stadio al Palermo F.C.

 

Il sindaco Leoluca Orlando, nel consiglio comunale svoltosi ieri, ha ribadito ancora una volta che i rosa giocheranno al Renzo Barbera ma la fumata bianca per la concessione dell'impianto di viale del Fante per i prossimi sei anni ancora non vuole arrivare. 


LEGGI ANCHE

 

CALCIOMERCATO PALERMO, SFORZINI ASPETTA, FICARROTTA DICE NO

 

CALCIOMERCATO PALERMO: CORAZZA E PEZZELLA, OCCHIO ALLA CONCORRENZA

 

TERZA MAGLIA PALERMO, AMARCORD BIANCOBLU?


 

Come si legge su Repubblica Palermo il capo gabinetto del primo cittadino Sergio Pollicita, questa mattina alle ore 11, presenterà al Consiglio comunale la proposta di convenzione stipulata negli scorsi incontri con la società di Dario Mirri. Dichiarata incompatibile la pista di una sponsorizzazione da parte del comune, e con le parti che terranno conto del mancato utilizzo dell'impianto negli ultimi mesi e di eventuali riduzioni future per l'emergenza Coronavirus, resta viva l'ipotesi di servizi sociali del Palermo F.C da scomputare dal canone.

 

Le opposizioni, tuttavia, continuano a fare muro affermando di non conoscere alcun emendamento alla bozza della convenzione presentata giorni addietro dall'ex assessore D'Agostino. Sull'ipotesi di un canone mobile il capogruppo del Movimento 5 Stelle Randazzo chiede chiarezza: "Non è stato finora messo per iscritto alcun emendamento, aspettiamo delle proposte politiche da qualche consigliere di maggioranza". Servirà a questo punto aspettare l'esito della presentazione di oggi per mettere la querelle per la concessione del Renzo Barbera nei binari che portano alla fumata bianca. 






2 commenti

  1. umberto 91 giorni fa

    NO ! Il Palermo deve giocare al Barbera , i signori Politici la smettano di giocare per la poltrona, il Palermo è nostro e noi siamo a Palermo. Non dobbiamo essere grati a nessuno,invece pensiamo alle prossime votazioni e mandarli tutti a casa, utopia certo.

  2. Tifoso 91 giorni fa

    Ho avuto modo di leggere le osservazioni dei consiglieri giocherelloni ieri e viene da piangere pensando a come hanno ridotto la nostra città. Sono sempre gli stessi che da 30 anni occupano gli stessi posti senza merito e competenza grazie alla compiacenza e alla ignavia di alcuni amici. Mirri, come ripeto da giorni, giochiamo a Carini libera il Palermo dalle strette mediocri e interessate di questi personaggi ai quali del Palermo non frega nulla Te ne saremmo grati.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *