STATISTICHE

Palermo, con Stellone
numeri impressionanti

Palermo, con Stellone numeri impressionanti



Sono numeri impressionanti quelli ottenuti da Roberto Stellone in questo inizio di stagione da quando è subentrato a Tedino sulla panchina del Palermo.

 

Cinque vittorie e un pareggio per il tecnico romano che ha dimostrato di volere tantissimo quella Serie A che lo scorso anno è mancata per un soffio.

 

Nessuno come lui. Come ricorda anche l’edizione odierna del Corriere dello Sport, nessun tecnico subentrato con Zamparini ha lasciato così tanto il segno. Neanche Iachini, quando nel 2013 prese il posto di Gattuso, fece così bene. Quel Palermo, dopo le prime 11 partite, aveva 18 punti (sei in meno rispetto ad adesso).


LEGGI:
C'È LA SOSTA NAZIONALI. E STELLONE PUÒ APPROFITTARNE


Una squadra rivoluzionata sia nel modulo che negli interpreti. Durante la conferenza di presentazione Stellone è stato chiaro: vuole un Palermo più offensivo e vuole che ogni giocatore sia protagonista.

Finora questi propositi sono stati rispettati: il Palermo tira di più e ha cambiato modulo in ben 5 occasioni quest’anno.

A differenza di ciò che dicono altri tecnici, Stellone sta effettivamente rendendo gran parte dei giocatori presenti in rosa protagonisti.

 

Ma andiamo più in dettaglio nei numeri. Era dall’aprile del 2014 che il Palermo non otteneva tre vittorie consecutive. In quella stagione furono addirittura sei i successi in serie.

Le gare finora disputate da Stellone sulla panchina del Palermo, sommando anche quelle dello scorso anno, sono 14: 9 vittorie, 4 pareggi e 1 sconfitta (la finale con il Frosinone); una media punti di 2,21 a gara.


LEGGI:

SERIE B, LE DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO


Un altro dato interessante, che differenzia il Palermo dello scorso anno con quello di quest’anno, è quello dei gol nei minuti finali.

Mentre nella passata stagione erano le avversarie a realizzare i gol nei minuti finali, quest’anno è il Palermo ad andare a segno in zona Cesarini e ad ottenere punti. Nelle ultime sei partite giocate, il Palermo ha segnato almeno un gol nel quarto d’ora finale.

A proposito di gol. La squadra rosanero ha realizzato 5 reti grazie ai subentrati dalla panchina: 2 Puscas, 2 Moreo e 1 Murawski.

 

Un Palermo con numeri importantissimi e che sta facendo vedere la sua forza. Stellone avrà ora a disposizione due settimane per preparare al meglio la prossima sfida di campionato contro il Verona in programma il 23 novembre alle 21.






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *