RIPRESA

Palermo, i circoli del tennis:
«Siamo pronti a riaprire subito»

Palermo, i circoli del tennis: «Siamo pronti a riaprire subito»



IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM

Twitter SIAMO SU TWITTER

FACEBOOK SIAMO SU FACEBOOK

 

I presidenti dei cinque maggiori circoli sportivi di Palermo stanno lavorando per far sentire la propria voce al Governo. In attesa di maggiori chiarimenti e maggiori attenzioni per questa categoria, i maggiori circoli sportivi palermitani stanno lavorando per poter ripartire in sicurezza e riprendere dunque le loro attività.


LEGGI ANCHE- «POSSIAMO RIAPRIRE IN SICUREZZA. DIAMO VOCE A TUTTI I CIRCOLI»


 

Durante il Time Sport in onda su Radio Time, tre circoli del Tennis hanno espresso la propria volontà di ripartire e delle modifiche che attueranno per riprendere in sicurezza le proprie attività:

 

Di seguito le dichiarazioni di Olivero Palma, Presidente Country Time Club:

«Abbiamo preparato un modo per consentire la riapertura. Dato che i bar sono chiusi, abbiamo trovato un modo per distribuire ad esempio i gelati ecc così da garantire maggiore sicurezza. Ancora non ci hanno dato le indicazioni di questi protocolli.  Tramite whatsapp si potranno ordinare dei cibi. Mi viene difficile pensare che ci siano qualche perplessità, abbiamo lavorato duramente per stilare un protocollo adatto. Ovviamente bisogna avere anche la collaborazione da parte dei cittadini. Ci aspettiamo che venga riaffermato il diritto di libertà. Non capisco perché posso andare a Mondello per fare una corsa e non posso andare nel mio circolo ad allenarsi».

 

Anche Roberto Rizzo, presidente del Tennis Club, ha parlato delle misure adottate nel proprio circolo:

«Abbiamo attuato delle misure di sicurezza tali da seguire le direttive che ci hanno dato. Ci sono molte incertezze. Stiamo creando un documento utilizzabile per tantissime persone. L’importante è rassicurare sportivi e famiglie che vogliono vivere i circoli. Senza dubbio può essere aperto a diverse discipline sportive: nuoto, tennis, golf. Ovviamente ogni sport ha le sue regole; nel tennis ad esempio bisogna entrare nel campo uno alla volta, toccare le palline con i guanti, non utilizzare cesti con palline ecc.  Le polemiche ci sono state per le dichiarazioni di Spadafora. Abbiamo purtroppo sentito che il calcio ha un capitolo a sé. Sarebbe giusto rimodulare e diminuire quelle differenze che rendono il calcio padrone».


LEGGI ANCHE

 

• ESCLUSIVO - PALERMO, A TUTTO SAGRAMOLA: L'INTERVISTA VIDEO

 

• ZENGA SENZA FRENI: "PASTORE SEMPRE IN CAMPO, ZAMPARINI SA"

 

• TOTTI E DEL PIERO LIVE: "A PALERMO MICCOLI E AMAURI..." VIDEO

 

• E LA SERIE C SCRISSE ALLA D: LE 9 PRIME SARANNO PROMOSSE

 

• CORONAVIRUS, QUANTI PASSEGGERI IN AUTO? IL GOVERNO RISPONDE


 

 

Manlio Morgana, presidente del Circolo del tennis di Palermo, ha così parlato della distanza di sicurezza in uno sport come il tennis:

 

«Nel tennis la distanza di sicurezza tra un giocatore e un altro è addirittura di venti metri. Ci siamo muniti di dispenser, abbiamo separato le panchine, ci sono tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza. Non è stato valutato per bene l’argomento tennis, altrimenti avremmo dovuto avere già il primo ok. Si parla di poter allenare almeno gli elementi di interesse Nazionale (quattro nel nostro caso). Si potrebbe limitare ancora di più l’uso dello spogliatoio. Siamo eventualmente disposti ad intensificare le restrizioni. Confronto con altri circoli d’Italia? Abbiamo parlato tramite il comitato regionale della federazione tennis: tutti sono concordi nel dire che il Tennis non comporti pericoli di contagio. Io che sto vicino al Parco della Favorita, mi sono reso conto che sempre più persone hanno necessità di fare sport –ha detto-. È una cosa indispensabile fare sport per la serenità mentale di ognuno di noi. C’è un altro problema: i ragazzini. Stanno a casa da due mesi ed è un problema psicologico non indifferente. Con la scuola tennis si potrebbe fare un’oretta di lezione con un insegnante e massimo due allievi».

 

ALTRI ARTICOLI

 

DIETROFRONT CONTE, DAL 10 MAGGIO TORNANO LE MESSE IN CHIESA

 

DA BERGAMO: "PRIMA DENIGRAVO PALERMO, VI CHIEDO SCUSA"

 

BERGAMASCO SI SVEGLIA DAL COMA A PALERMO: "MI TATUO LA SICILIA"

 

CONTE ANNUNCIA LA FASE 2, LE NOVITA' DAL 4 MAGGIO

 

MUSUMECI: "SONO DELUSO, MOLTO DELUSO DA CONTE"

 

FORZAPALERMO.IT LIVE - TALK - CON MARA SAVIANO DI ROSANERO UNNEGGHIE'






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *