Palermo, ipotesi microcredito. Mirri: «Il gioco dell'oca» - Forza Palermo Calcio Giornale
GAZZETTA DELLO SPORT

Palermo, ipotesi microcredito
Mirri: «Il gioco dell'oca»

Palermo, ipotesi microcredito. Mirri: «Il gioco dell'oca»



Tramontata l'ipotesi dell'arrivo di un "principe rosanero" grazie all'aiuto dei Mirri, la ricerca del nuovo proprietario del Palermo torna nelle mani di Rino Foschi. Tuttavia, prima ancora di trovare acquirenti per il club rosanero, la questione che suscita maggior interesse è quella legata al pagamento degli stipendi entro il 18 marzo: il presidente rosa ha affermato che da questo punto di vista la situazione è assolutamente sotto controllo, e pare che il ds cesenate abbia già la soluzione pronta.

 

Come scrive la Gazzetta dello Sport infatti non dovrebbero esserci problemi per il proseguio della stagione «grazie all’opera del duo Foschi-De Angeli, gestori del club in questo difficile momento di transizione che ha portato al recupero di alcuni crediti sparsi vantati dal Palermo. Dovrebbe trattarsi di una cifra che si avvicina ai 3,9 milioni di euro. Un piano di recupero non ancora ultimato, ma a buon punto per essere definito, forse già entro fine settimana». Sicuramente si tratta di una soluzione che permetterebbe al Palermo di poter respirare sulla questione stipendi e di dare tempo al presidente rosanero per occuparsi del capitolo cessione e trovare una nuovo proprietario. 

 

Intanto la "rosea" ha intervistato Dario Mirri, che ha salvato il Palermo con l'accordo pubblicitario che ha permesso al club di poter pagare la scorsa tranche di stipendi ma esprime il proprio dispiacere per non aver compiuto l'impresa di trovare un nuovo proprietario per il club di viale del Fante: «Ho fatto più di quello che potevo fare mi sono mosso con la ragione per l’accordo pubblicitario e con il cuore per il resto. Speravo anche in una rivoluzione culturale della città che portasse al fare e non solo al parlare. Speravo che qualcun altro, in base alle proprie possibilità, potesse fare qualcosa. Io ho la coscienza a posto. Purtroppo Palermo è la città del Gioco dell’Oca, dove tutto torna sempre al punto di partenza».






7 commenti

  1. Pinkhill 157 giorni fa

    Ma IL Foscoli lo ha capito che e' stato sgamato? No, perche' ormai si sta facendo skifiari puru ri cani..

  2. Il Moro 157 giorni fa

    Concordo blackmamba le prime 4 righe lasciatemi dire sono favolose, comunque meno male quindi se non ho capito male foschi e company hanno trovato.... portato al recupero di alcuni crediti sparsi vantati dal Palermo. Dovrebbe trattarsi di una cifra che si avvicina ai 3,9 milioni di euro... è grandioso chi ci sperava che all'ultimo nano secondo spuntassero, ricordate a febbraio, io no il venerdi mirri e foschi nn si misero d'accordo il sabato si litigarono, domenica a mezzanotte foschi chiamo a casa mirri che subito scese dal letto ecc ecc..posso dire che il tutto è veramente da libro Kuore

  3. Rubini 157 giorni fa

    SOSPETTI? Scusate, ma anche Mirri rischia 'er gabbio' ?? AhAhAhAhAh 'Speravo che qualcun altro, in base alle proprie possibilità, potesse fare qualcosa. Io ho la coscienza a posto. Purtroppo Palermo è la città del Gioco dell’Oca, dove tutto torna sempre al punto di partenza' MEMENTO PALERMO !!! TUTTA VUCCA (e in aggiunta pure SEMPRE ANONIMI) : MUTI!!! Zamparini PENSACI TU ! ZAMPARINI LIBERO !!!

  4. Fabio 157 giorni fa

    Nel calcio servono capitali quindi imprenditori facoltosi.

  5. Blackmamba 157 giorni fa

    Con il massimo dell'amore per questi colori dare tre milioni a questo Palermo desta sospetti tranne che non si sia improvvisamente impazziti. Togliere cifre importanti alla propria azienda per darli a una società ZOMBI gestita da criminali agli arresti domiciliari è molto anomalo e non cè tifo che tenga. L'arrestato ci ha fatto sognare, ma mentre noi vagavamo con la mente lui fin dall'inizio aveva un progetto ben preciso che oggi è all'epilogo. Da tempo ha gettato la maschera e L'UNICA COSA che mi sorprende e non vedere agli arresti anche i suoi fidi complici Loschi e De Luciferi.

  6. Mic 157 giorni fa

    Pian piano qualcuno si sveglia. ...a Palermo solo chiacchieroni

  7. Bravo Mirri 158 giorni fa

    Mirri: Palermo è la città del Gioco dell’Oca. Tutti VUCCA, tutti SPERTI, ma sempre in cerca di assistenzialismo, di colonizzatori, e poi di fare i toki coi soldi degli altri. E criticano pure chi fa, senza ritegno. Vedere caso Zamparini: idolatrato, con sudditanza impudica, si sono vantati grazie a lui altrimenti sarebbero rimasti anonimi... e poi l'hanno buttato e detestato, perché non li può più assistere.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *