Ma con quale faccia tosta? - Forza Palermo Calcio Giornale
INGLESI

Ma con quale faccia tosta?

Ma con quale faccia tosta?



 

Sono stati giorni frenetici, difficili da vivere e da riportare come cronisti. Una rincorsa contro il tempo per raccontarvi, passaggio dopo passaggio, tutte le fasi del salvataggio del Palermo, ma nonostante tutto una cosa ci siamo voluti annotare perché non passasse in sordina. E adesso che Foschi e Mirri hanno salvato il Palermo è arrivato il momento di riavvolgere il nastro e tornare indietro per raccontarvi quello che è successo, quello che Foschi ha raccontato nella sua conferenza fiume. Gli inglesi - si proprio loro - hanno presentato il conto della loro breve ma devastante permanenza in Sicilia: 1 milione e 243 mila sterline. Nella fase di trattativa, Richardson per cedere le quote del club aveva chiesto 1,2 milioni di euro. Una cifra che gli avrebbe permesso di fare una bella plusvalenza sui 10 euro versati nelle casse di Zamparini.

 

E allora la domanda sorge spontanea, ma con quale faccia tosta hanno chiesto i soldi del rimborso spese se il loro compito era quello di trovare investitori per il club? È stato proprio il direttore/presidente a snocciolare qualche cifra. La parcella più salata è proprio quella di Richardson che ha presentato un contro da 900mila euro. Non si sa né come né cosa abbia fatto lievitare la sua parcella.
Altri 140mila euro li ha chiesti l’auto proclamatosi direttore sportivo Holdsworth. «Io ero a Milano e Holdsworth a Palermo si faceva la foto con i giocatori - racconta Foschi -. Come lo devo chiamare?? Delinquenti li chiamo». Poi c’è la parcella di 50mila euro di Jake Lee, il famoso braccio destro di Holdsworth che in fase di mercato (non si capisce con quale potere) ha acquistato Paganini. «Jake Lee? Uno scemo», racconta Foschi. Cinquanta mila euro e una visita lampo al Barbera, tanto è costata la consulenza di Lee.

 

I danni della gestione inglese poi si sono protratti anche al tesseramento di Gunnarsson, su cui la Lega ha aperto un’indagine. Il giocatore ha strappato un contratto biennale con il Palermo, anche se il contratto non è stato depositato. Ma sulla carta l’operazione Gunnarsson costerebbe al club 100mila euro il primo anno, 200 il secondo. «Il ragazzo non ha colpe - dice Foschi -. Effettivamente c’è un contratto. Vedremo il da farsi». 

 

Adesso Foschi è a Milano e tutta la gestione degli inglesi è stata passata al setaccio dal pool di avvocati che segue il club. Lo stesso team che ha “consigliato” agli inglesi di fare un passo indietro. «Come ho preso le quote? Di prepotenza. Non avevano fatto niente e potevano i pure essere arrestati». 
Un milione e 243 mila sterline, a tanto ammonta il passaggio degli inglesi a Palermo, come dire oltre il danno c’è anche la beffa.







6 commenti

  1. Fabio 185 giorni fa

    Ma con quale faccia tosta il signor Loschi vuole scaricare la colpa dell'attuale situazione sugli inglesi ? Oramai è evidente che questi sono stati gabbati tanto quanto noi. Il domiciliato gli ha fatto i contratti per dare un minimo di veridicità a tutta la storia e questi sono rimasti con il cerino in mano. Questi adesso si uniranno alla causa che faranno contro il palermo e CONTRATTI IN MANO la vinceranno pure facile facile. Altro capolavoro

  2. Il Moro 185 giorni fa

    che la scorsa settimana ndr se fosse stata concessa la prelazione non essendoci compratori oggi il Palermo sarebbe di Follieri, ovvio che nn si aspettavano chi di dovere che accettasse tutto compreso il famoso milione200000€ , sentire dire ieri a foschi non conosco Follieri però l'ho invitato se vuoi il Palermo vieni a Milano il mio avvocato il tuo avvocatoecc ecc, è semplicemente ridicolo,trattato male umiliato già in precedenza (non ha piccioligaranzie) dopo nove ore di trattative PENNA IN MANO ACCETTA LE CONDIZIONI VIENE posato...ora foschi dice Follieri a Milano nn si presenta....

  3. Il Moro 185 giorni fa

    Hanno svolto il compito x cui erano stati ingaggiati, a mio avviso nulla da eccepire, anzi inglesi/facile&Company gli va dato merito avevano riallacciato è concluso una trattativa (9ore)con Follieri il quale accettava le condizioni ed era disponibile a pagare questo conto extra diunmilione200mila€, salvo giungere chissà da chi una telefonata che ha bloccato tutto MA NON SOLO l'interlocutore stranamente diceva a facile NON CONCEDERE a follieri alcuna prelazione o meglio Follieri eventualmente non poteva pareggiare o superare un eventuale altra offerta(che fino ad oggi nn c'è) questo significa..

  4. Abracadabra 185 giorni fa

    La faccia tosta è quella di Foschi e del suo padrone, che hanno messo il Palermo in questa situazione. Chiedete che fine hanno fatto i milioni di plusvalenze e i milioni di paracadute. In effetti, ci vuole faccia tosta anche a scrivere 'sti articoli.

  5. Giuliano 185 giorni fa

    Poca cosa, rispetto ai 40 milioni di crediti fittizi scritti a bilancio da Zamparini, per occultare altrettanti milioni di passivo da lui causato. con la vendita fasulla Alyssa/Mepal. O i tanti milioni di debiti per procuratori sui generis amici di Zamparino. Da buon compagno di viaggio Foschi li elude, e vorrebbe fare credere che tutti i danni siano causati dagli inglesi.

  6. Funk 185 giorni fa

    Ma quale faccia tosta mercenari pagati dal buon friulano x fare l'ennesima buffonata sempre organizzata dal buon friulano tutto qui

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *