NUOVO CDA

GDS - Cessione Palermo: per
la presidenza è corsa a due

GDS - Cessione Palermo: per la presidenza è corsa a due



Con la data di cessione che si avvicina e nonostante il rischio di uno slittamento all'anno nuovo, l'insediamento del nuovo consiglio di amministrazione può ritenersi cosa fatta. Il nuovo assetto amministrativo del Palermo è stato definito nella giornata di giovedì durante l'assemblea dei soci svoltasi a Vergiate, in presenza di quello che effettivamente si può ritenere, al momento, l'unico socio reale del club ovvero Maurizio Zamparini.

 

Come riferisce il Giornale di Sicilia il patron del club rosanero ha voluto insediare, prima del closing, Emanuele Facile e Clive Richardson all'interno del nuovo consiglio di amministrazione come rappresentanza del gruppo inglese. I ruoli dei due nuovi ingressi nel CdA verranno comunicati ufficialmente la prossima settimana, ma il loro ingresso non rappresenta tuttavia una garanzia della chiusura con Sport Capital Group Investments. «La presidenza dovrebbe essere affidata ad uno dei due (con Facile in pole rispetto a Richardson) e non ad un terzo, dato che a queste condizioni non potrebbe verificarsi l'ingresso del componente palermitano per il quale Zamparini avrebbe spinto in precedenza»: per la testata locale quindi per la presidenza del Palermo al momento sarebbe una corsa a due, ma di fronte ai dubbi su chi sarà effettivamente il prossimo numero 1 rosanero l'unica certezza è che il vecchio CdA verrà completamente rivoluzionato. Operazione, questa, già di fatto avviata a partire dalla conferma dell'uscita di scena della figlia del patron, Silvana Zamparini, e di Daniela De Angeli, della quale rimane ancora in bilico anche il ruolo di direttore amministrativo.

 

Intanto l'ipotesi di uno slittamento del closing al 2019 prende sempre più piede, con Sport Capital Group, quotato nel listino NEX di Londra, che cambierà nome e ragione sociale soltanto il 2 gennaio, oltre quindi la data del 30 dicembre fissata per la cessione delle quote. Ad aumentare l'intrigo e la perplessità dietro tutta questa vicenda si aggiunge il fatto che Zamparini ha riallacciato, nel frattempo, i rapporti con chi aveva già trattato in precedenza l'acquisizione del Palermo come Raffaello Follieri, sebbene si tratti di un tentativo dalla soluzione decisamente complessa.







2 commenti

  1. Failed&Abusive real estate Ball Close 180 giorni fa

    Che confusione, che confusione! Basta! È il momento delle domande giuste e scomode!!

  2. Auguri 180 giorni fa

    Facile, Richarson, è chissà quante altre sorprese sotto Natale!!! visti i gran capitali finora in circolazione potrei mettermi pure io in questo cda. In altre piazze ed in altri tempi, con questa confusione avremmo rasentato la rivoluzione. Per fortuna in questo calcetto da fighetti televisivi, quasi quasi apprezziamo le sorprese. Intanto, il Palermo, quello che conta, che va in campo, è in calo da un po'. E oggi è trasferta dura. Forse è il caso di schierare uno di questi inglesi a La Spezia

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *