Cessione Palermo, con Arkus altre due società - Forza Palermo Calcio Giornale
REPUBBLICA

Cessione Palermo, con
Arkus altre due società

Cessione Palermo, con Arkus altre due società



Finalmente ci siamo. Salvo clamorosi imprevisti oggi verà deposta la firma per il passaggio delle quote del Palermo Calcio da Daniela De Angeli ad Arkus Network. Soltanto delle questioni burocratiche hanno impedito alle parti in causa di chiudere già ieri l'accordo, come previsto inizialmente anche dalla stessa delegazione Arkus che aveva prenotato l'albergo per una sola notte e ha dovuto posticipare la partenza, ma oggi è previsto il tanto atteso annuncio ufficiale tramite comunicato.  

 

Repubblica Palermo fa intanto chiarezza sulla controllante che acquisirà il club rosanero: si tratta di Sporting Network Srl, società veicolo creata il 25 marzo di proprietà non solo di Arkus ma anche di Amandatour Spa e High Share Holding Spa, ognuna di esse con un proprio organigramma e con i relativi cda che hanno dovuto rendere conto dell'operazione alle proprie assemblee dei soci, anche per questo i tempi sono slittati di 24 ore. L'amministratore unico di Sporting Network è l'italofrancese Giuseppe Valente

 

Il quotidiano continua dicendo che «basta una visura al registro imprese per capire che tutto procede secondo i piani: il capitale sociale di Sporting Network ammonta già a 5 milioni di euro.
Si tratta di 5 milioni deliberati, di cui 100 mila euro sottoscritti e versati. Un'operazione  
- si legge su Repubblica - fatta lo scorso 25 marzo con protocollo RM- 2019- 102575 e condotta dalla controllante Arkus Network che ha versato 50 mila euro, mentre alle altre due società che detengono la proprietà di Sporting Network è toccato versare quote proporzionali alla percentuale delle azioni detenute: 30 mila euro ad Amandatour Spa e 20 mila euro ad High Share Holding Spa».

 

Nel nuovo Palermo spazio anche agli imprenditori siciliani e ad Alessandro Albanese, che tuttavia non interverrà in qualità di presidente di Sicindustria: pare infatti che nelle ultime ore stiano salendo le sue quotazioni e sembra destinato a diventare il prossimo presidente del club di Viale del Fante. E anche Dario Mirri torna a parlare dell'imminente closing: «Ho percepito qualche perplessità da parte dei tifosi – ha affermato il numero uno della Damir – Io non ho niente contro Arkus, ma dico che con Arkus o senza Arkus, io ci sarò sempre e sarò sempre la scialuppa di salvataggio di questo Palermo».






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *