RIUNIONE

Centro sportivo, la decisione
sull'ex campo Rom

Centro sportivo, la decisione sull'ex campo Rom

Fumata nera per l'ex campo Rom della Favorita come sede del centro sportivo del Palermo. Nella riunione di oggi, come riporta Repubblica, fra la società rosanero, l’assessore regionale del Territorio e Ambiente Toto Cordaro e il Comune di Palermo è stata scartata definitivamente la prima destinazione scelta dal club rosa della quale non si è neanche parlato durante l'incontro a Palazzo Orleans.

 

Vincono quindi la ferma opposizione di Legambiente e le problematiche sorte per via dell'area sita all'interno di una riserva e sotto la giurisdizione della sovrintentenza. Scartata anche l'ipotesi di un altro terreno nei pressi del Villa Sofia dal momento che verrà già riqualificato per l'eliporto della struttura ospedaliera, mentre invece verrà considerata la terza ipotesi a Fondo Patti col il Comune che effettuerà le verifiche di rito per dare il via all'avviso pubblico al quale parteciperà anche il Palermo






1 commento

  1. Stefano. M 25 giorni fa

    Rispetto per gli abitanti di fondo Patti ma credo che non sia un ottimo posto per realizzare un centro sportivo critico la decisione di Legambiente di non costruire il centro sportivo dall'ex campo Rom anche perché di solito i centri sportivi vengono costruiti proprio in zone boschive è molto alberate come La Favorita come al solito a Palermo non sì produce mai nulla Anzi consiglierei a Legambiente di andare a lavorare compresa l'amministrazione comunale

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *