RISULTATI NEGATIVI

Palermo, occhio a Castori
Con lui non vinci mai

Palermo, occhio a Castori. Con lui non vinci mai



 

Il Palermo andrà a Carpi per ritrovare la vittoria, ma sebbene la squadra emilana non fosse una delle pretendenti alla promozione, portare via i tre punti dal "Cabassi" non è per niente una missione facile, perché in panchina c'è Fabrizio Castori. Di recente - analizza Giuseppe Leone sulla Gazzetta dello Sport - il tecnico ex Cesena ha negato la gioia della promozione ai rosanero, che si sono fermati sullo 0-0 nel match fondamentale in casa proprio contro la squadra romagnola. 


LEGGI

Palermo duro a morire, tanti punti nei minuti finali


 

Contro il Carpi l'anno scorso il Palermo ha fatto en plein conquistando 6 punti su 6, ma nelle due partite contro il Cesena di Castori ne ha fatti due. «Il Carpi, infatti, naviga in pessime acque e ha puntato sul ritorno di Castori per risollevarsi - si legge sulla Gazzetta -. L’allenatore, infatti, conosce bene l’ambiente ed è ormai considerato una vecchia volpe per la categoria. Non a caso anche il direttore sportivo del Palermo Rino Foschi lo scorso anno ha chiamato Castori per salvare il Cesena e almeno sul campo la missione è stata compiuta».

 

Con Castori inoltre il Palermo non ha mai vinto. Nelle precedenti sfide contro il Carpi, in Serie A e in Serie B (nell'anno dei record di Iachini) i rosanero ottennero due pareggi in A e due sconfitte in B. Per Nestorovski e compagni, che contro il Carpi si scatena (l'anno scorso siglò una doppietta nell'andata), non sarà facile, ma una vittoria è fondamentale per la squadra di Stellone per mantenersi sul treno della promozione diretta.






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *