TUTTI AL BARBERA

Palermo, campagna abbonamenti
L'idea dei Tuttolomondo

Palermo, campagna abbonamenti: l'idea dei Tuttolomondo



IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM

 

Si passa la domenica nella fervida attesa di scoprire se il Palermo riuscirà a superare anche l’ultimo ostacolo verso l’iscrizione al prossimo campionato, posto dalla lettera inviata ieri (sabato 22 giugno), alle 18, dalla Lega B (CLICCA QUI).

Pare che non ci saranno problemi, visto che il caos generato dallo scambio di mail di ieri sera sarebbe nato da un clamoroso errore nei conteggi effettuato proprio dalla Lega presieduta da Mauro Balata (cose da pazzi, si può dire?).

 

Clamoroso errore della Lega B. Il Palermo è in regola

 

Intanto il direttore finanziario di Arkus Network, Salvatore Tuttolomondo, nel corso della lunga intervista rilasciata a ForzaPalermo.it (CLICCA QUI), ha rivelato una delle prossime mosse che la nuova proprietà è intenzionata a mettere in campo per (ri)avvicinare la tifoseria rosanero alla squadra. 

Una scelta coraggiosa e di buon senso per lanciare un messaggio forte e chiaro alla piazza rosanero delusa e depressa da anni - ormai troppi - in cui una gestione matta, tanto della Società quanto dei rapporti con la tifoseria, ha generato una distanza abissale tra “il palazzo” e “la strada”.

 

Ma la Lega B ci è o ci fa? E cosa rischia il Palermo?

 

Ecco perché i nuovi proprietari del Palermo stanno studiando una rateizzazione del pagamento per chi sottoscriverà l’abbonamento allo stadio Renzo Barbera per i match della stagione 2019/20.
Perché “so bene che spesso per molte famiglie non è facile arrivare alla fine del mese - ha detto il patron rosanero ai nostri microfoni - Il calcio deve essere uno svago accessibile a tutti”.

 

Insomma, chi vorrà tornare a tifare con la propria viva voce occupando un seggiolino del Barbera avrà la possibilità di spalmare il costo dell’abbonamento su più mesi, "un tanto alla volta senza che questo incida sul bilancio familiare", ha detto Tuttolomondo, che poi ha aggiunto: "Nelle mie vene scorre il sangue siciliano. Vogliamo creare appartenenza tra tifoseria e società e per questo stiamo studiando altre iniziative che son sicuro che faranno felici i tifosi".

 

Le premesse fanno ben sperare. Per i fatti, come sempre, non resta che aspettare.





6 commenti

  1. Rosario 23/06/2019

    Palermo Football Club?

  2. Rispetto 23/06/2019

    Nel recente periodo di incertezza economica, che ha fatto temere a che il fallimento del Palermo, i palermitani in poco tempo hanno raccolto oltre 11 milioni per sanare i debiti e permettere l'iscrizione al campionato. PER QUESTO meritano rispetto.

  3. agenzia di viaggio scappati di casa 23/06/2019

    finché esiste la botulinata da me non vedrete un centesimo

  4. Salvino 23/06/2019

    Alla fine va bene... Anzi considerato quanto schifo ha lasciato il friulano, ce la facciamo piacere. Ancora oggi non s'è capito con chi abbiano a che fare, in verità siamo scottati da calciatori, società e dirigenti. Se questo nuovo corso sarà indipendente dal vecchio, allora serve solo un grazie e un deciso incoraggiamento che abbia forma concreta di abbonamenti e tifo alla vecchia maniera. Resta comunque un enorme punto di domanda... Su lega b e federazione... E lampante che con noi rosanero non sono sereni, ci aspetteranno al varco ogni settimana. Manderanno ogni sabato arbitri o kille

  5. Francesco 70 23/06/2019

    Fate tornare il campionato alla domenica,dove tutti possono andare allo stadio......

  6. noitifosidelpalermo.jimdo 23/06/2019

    Ben vengano iniziative del genere, ma lo stadio si riempie solo se ce una squadra competitiva per la promozione in serie A.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *