CONFERENZA STAMPA

Brignoli: «Stellone ha smosso
qualcosa,c'è voglia di riscatto»

Brignoli: «Stellone ha smosso qualcosa, c'è voglia di riscatto»



Il portiere del Palermo Alberto Brignoli, dal "Tenente Onorato" di Boccadifalco, è intervenuto in conferenza stampa per parlare del prossimo incontro al "Bentegodi" contro il Verona:

 

PRIMO POSTO
«E' un obiettivo. Io personalmente non guardo alla classifica. Per me bisogna fare dei punti che servono per la promozione, per me dobbiamo arrivare lì. La classifica è strana, fino a marzo è poco veritiera e cambia sempre».

 

RUOLO PORTIERE A PALERMO
«Il fatto che non ci fosse un portiere che negli anni ha dato continuità fa pesare il fatto che io debba dare sicurezza. Comunque adesso mi ritengo abbastanza maturo, con un minimo d'esperienza per stare in una piazza in cui non è facile fare bene. La gente è stata abituata ad avere portieri forti e si aspetta tanto. Poi stare in una squadra dove ricevi pochi tiri in porta non è semplice. Io poi qui ho più rispetto a quello che mi basta per far bene».

 

STELLONE
«Ha toccato dei punti precisi che hanno smosso qualcosa, soprattutto nell'atteggiamento nostro dei giocatori. Eravamo indietro da quel punto di vista. Non parlo solo dello scorso allenatore. Adesso in noi c'è quella voglia di rivalsa e quello spirito di riscattarsi».

 

MOTIVAZIONI
«Io quando sono arrivato lo spogliatoio si stava ricompattando. In campo c'è sempre stata abnegazione, diciamo che qualche giocatore sapendo che poteva andare via, la sera o nei momenti comuni era un po' più isolato. In linea di massimo però il gruppo c'è sempre stato. Quando si è chiuso il mercato è scattato quel qualcosa in più rispetto a prima, che si crea anche incosciamente sapendo di potere andare via».

 

CLASSIFICA
«Le squadre in difficoltà sono sempre più difficili da affrontare. Il Verona non penso sia in crisi di gioco, ma di risultati. I giocatori sicuramente saranno avvelenati per avere il risultato che vogliono e che manca da tempo. Poi i giocatori sono di livello e non sarà per niente facili».

 

PUNTI PER LA PROMOZIONE
«Secondo me bisogna arrivare a 75 punti. Considerando che ci sono 19 squadre. E' come una corsa a tappe nel ciclismo. Sai che devi recuperare un minuto tutti i giorni, poi alla fine sai che hai vinto il giro. Sono quelle piccole cose che ti danno il risultato finale».






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *