SERIE B

Il Giudice Sportivo grazia
Bellusci: evitata la squalifica

Il Giudice Sportivo grazia Bellusci: evitata la squalifica



Il Palermo, oltre a Moreo, ha rischiato fino all'ultimo di perdere per squalifica un'altro giocatore in vista della partita decisiva contro il Cittadella. E il nome è una consuetudine della lista dei cattivi di Serie B ovvero Giuseppe Bellusci, che come riporta il referto ufficiale della Lega B è stato esaminato dal Giudice Sportivo per una presunta espressione blasfema pronunciata durante l'ultima sfida contro l'Ascoli. Il difensore rosanero, tuttavia, è stato graziato poiché le immagini visionate non hanno dato "un sufficiente grado di certezza" per far scattare la sanzione. 

 

Ecco il frammento completo del referto del Giudice Sportivo: 

 

"Il Giudice Sportivo, ricevuta dal Procuratore federale rituale segnalazione ex art. 35, n. 1.3 (a mezzo e-mail pervenuta alle ore 12.53 del 6 maggio 2019) in merito alla condotta del calciatore Giuseppe Bellusci (Soc.Palermo) consistente nell’aver pronunciato espressione blasfema al 14° del primo tempo; acquisite ed esaminate le relative immagini televisive, di piena garanzia tecnica e documentale; considerato che le immagini televisive non consentono di raggiungere un sufficiente grado dicertezza in ordine all’uso di un’espressione blasfema da parte del calciatore Bellusci; delibera di non sanzionare il calciatore Giuseppe Bellusci (Soc. Palermo) in ordine alla segnalazione del Procuratore federale."






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *