Palermo, Avv. Di Ciommo: «Strano che il Tar abbia deciso» - Forza Palermo Calcio Giornale
LA DICHIARAZIONE

Palermo, Avv. Di Ciommo:
«Strano che il Tar abbia deciso»

Palermo, Avv. Di Ciommo: «Strano che il Tar abbia deciso»

Francesco di Ciommo - legale del Palermo Calcio - parla dalle colonne de Il Giornale di Sicilia stamane in edicola.

 

Sulla decisione di non ricorrere al Tar.

Noi abbiamo interpretato il decreto Giorgetti, l’attuale legge in materia di competenze della giustizia sportiva. Evidentemente l’abbiamo interpretato diversamente rispetto al Foggia e al Tar stesso.

 

Continua…

Riteniamo che ci sia qualche dubbio sulla possibilità di adire direttamente la giustizia ordinaria prima di esaurire l’iter della giustizia federale. Con questo decreto presidenziale, invece, il Tar ha ritenuto di potersi esprimere in via cautelare. Ciò non significa che possa confermare questa interpretazione nel merito.

 

Infine, ritiene che il Tar avrebbe potuto dichiararsi non competente per la vicenda rosanero?

Non escludiamo che possa esserlo, ma dovendo eleggere una strada, abbiamo ritenuto che quella sicura fosse quella della giustizia sportiva, che infatti abbiamo portato avanti fino al Collegio di Garanzia del Coni.

 

IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM


 

 

RINVIO UDIENZA, IL COMUNICATO DEL CLUB

 

UDIENZA IL 29 MAGGIO, IL COMUNICATO DELLA FIGC

 

 






8 commenti

  1. Francesco 70 84 giorni fa

    Sono pienamente d'accordo con yes.Questo calciofinisce per stancare.Io da quando è venuta fuori tutta questa situazione del Palermo,non riesco più a guardare una partita di calcio,mi sembra tutto surreale finto,in quanto quello che stai guardando alla fine può essere ribaltato in un attimo.Ed è per questo che ho disdetto dazn,e tra poco anche sky....Vergogna!!

  2. Uno, Nessuno e Centomila 84 giorni fa

    Quale è il vero obiettivo di tutti questi signori? Di fare fallire il Palermo, dico io. E se il Palermo fallisse? Certamente ci sarebbe chi (prestanome di questo o di quello) affilierebbe un nuovo Club targato Palermo alla FIGC per ripartire dalla Serie D. Ecco, l'obiettivo è quello: creare un Club fantoccio che catalizzi l'interesse del tifo palermitano per fare lucrare con gli interessi chi vuole far fallire il presente Palermo. Bello appartenere a un cartello calcistico riconducibile a chi? Voi a chi dite?

  3. Yes 84 giorni fa

    E si.. Amarissima. La competizione è altamente sleale e chi deve garantire le regole si presta ad incoraggiare tale slealta. Sto sport è sempre stato al limite tra l esserlo e il non esserlo uno sport. Oggi non è più neanche rappresentativo di un campanile... . Non faccio sforzo. Non mi entusiasmerei per sta roba dopo aver assistito a questa farsa. Vedo il ciclismo e francamente mi sembra un altro pianeta. No, questo contesto calcistico non mi interessa.

  4. CurvaSud 84 giorni fa

    @yes. Osservazione giusta ma amarissima.

  5. Yes 84 giorni fa

    Serie C vorrebbe dire probabile fallimento, salvo che i creditori del Palermo non si convincano ad accettare in via transattiva briciole pur di prendere qualcosa. Il rientro nelle serie superiori comporterebbe comunque un esborso notevolissimo da parte di arkus. Ma, mi chiedo, che senso avrebbe in caso di condanna continuare a seguire questa squadra che aderisce ad una federazione quanto meno inaffidabile? Che senso ha andare la domenica allo stadio se atti arbitrari possono in qualsiasi momento annullare i risultati agonistici? Per me non ha senso.

  6. Yes 84 giorni fa

    Comunque, ci manderanno in serie C. Soluzione che accontenta tutti tranne il Palermo. Dovranno vedersela con richieste risarcitoria di una sola squadra, mentre in caso diverso i ricorsi si moltiplicherebbero. Ormai on c è coerenza non ci sono precedenti. Fanno quello che vogliono. Ma poiché anche gli atti federali sono assoggettati alla legge ed alla magistratura dello Stato, non aver recepito pronuncie del Trib fallimentare e della cassazione espone Figc e suoi organi a conseguenze gravissime

  7. Yes 84 giorni fa

    Il casofoggiae è diverso dal nostro anche se gli effetti si influenzano a vicenda. Loro hanno impugnato una delibera lega che li estromette dal campionato... Questione che è oggi affidata al tar dal decreto giorgetti. Noi abbiamo problemi diversi. Noi contestiamo una sanzione disciplinare la cui esecuzione immediata crea danni irreparabili. La Corte di appello federale ha deciso di intortarci. Rigetto motivato dallla facoltà, non dovere. della lega di annullare i play off. Significa diniego di tutela.

  8. Uno, Nessuno e Centomila 84 giorni fa

    La mia impressione è che il Palermo voglia seguire la via maestra per evitare di incorrere in errori tecnici e ricorsi,

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *