CONFERENZA STAMPA

Corini: «Ascoli tosto ma abbiamo
le qualità per vincere»

Corini: «Ascoli tosto ma abbiamo le qualità per vincere»



L’allenatore del Palermo Eugenio Corini è intervenuto in conferenza stampa per parlare della sfida di domani, allo stadio “Renzo Barbera” contro l’Ascoli di Bucchi valida per la terza giornata del campionato di Serie B:

 

“Bisogna valutare il tempo che si ha a disposizione, avessi preso la squadra dall’inizio dell’estate avrei avuto un tempo psicologico per dare adattamento ai nuovi. Il mercato è andato in ricorsa, abbiamo operato molto bene ma dobbiamo consolidare l’atteggiamento avuto in queste prime gare di campionato. Devo tenere conto delle prestazioni dei giocatori che hanno giocato le prime due gare, stiamo rinforzando l’organico e penserò nelle prossime ore qual è il modo giusto per inserire i nuovi. Devo privilegiare i giocatori che hanno giocato bene in questo inizio di torneo”.

 

SCELTE DI FORMAZIONE

“Ho ancora un allenamento da fare, un risveglio muscolare che faremo la mattina della gara. L’idea è dare continuità soprattutto per il percorso che stanno facendo i nuovi. Chi ha giocato ha fatto molto bene, la valutazione globale è che il calcio moderno con i cinque cambi ha cambiato certe dinamiche, c’è un percorso da fare insieme e un’idea complessiva di come voglio sviluppare la squadra ma bisogna essere anche molto reattivi”.

 

BETTELLA E STULAC

“La valutazione è tutta su Bettella e Lancini che ha giocato da titolare l’anno scorso. Crediamo tanto in Bettella ma non ha giocato tantissimo nella passata stagione valuterò le condizioni di entrambi. St/

    /ac ha bisogno di un periodo di adattamento ma ha qualità tecniche importanti, Damiani ha fatto molto bene e devo capire in che modo devo inserire St/
      /ac. Non bisogna aspettarsi stravolgimenti per la partita di domani”.

       

      DI MARIANO E SEGRE

      “Di Mariano già lo conosco, sono valutazioni diverse rispetto a St/

        /ac. So quali sono le sue qualità ma Valente ha fatto molto bene nelle prime due partite, so già che durante le partite cambiando fascia e alternardosi si spendono in quel ruolo tante energia, ci vuole quindi reattività da parte di tutti. Segre è arrivato a settimana inoltrata, non si allenava da tre giorni e ha bisogno di un percorso di adattamento, sarebbe una forzatura farlo partire dall’inizio ma è a disposizione e sarà con noi”.

         

        RENZO BARBERA

        “Giocare in casa è molto importante per noi, si è creato un entusiasmo straordinario che vogliamo alimentare con la ricerca del ris/

          /tato. Vogliamo fare un gioco attrattivo per i nostri tifosi, votato all’attacco e va fatto anche con la spinta della gente. Per me il fatto che il pubblico ci sostenga sempre e accetti l’errore tecnico o tattico ci rende più forti, questo calore e andare oltre l’errore è una grande forza”.

           

          MODULO

          “Il calcio moderno è un gioco dinamico dove si occupano posizioni, si costruisce tutto in una certa maniera e a prescindere da chi andrà in campo il 4-3-3 non è tanto diverso dal 4-2-3-1. Abbiamo creato, nella struttura della rosa, il modo di variare tra queste due situazioni, dipenderà molto da come sarà la preparazione strategica della singola partita. Chi fa parte di questa rosa ha tutte le atttiudini per giocare in entrambi i sistemi”.

           

          GLI INFORTUNATI

          “Accardi ieri ha lavorato con la palla ma sente ancora fastidio, vedremo quando potrà iniziare a lavorare con la squadra, Devetak sta facendo il percorso riabilitativo ma ci vorrà ancora qualche settimana per farlo rientrare in gruppo. Sala abbiamo preferito aspettare prima di reintegrarlo, speriamo possa rientrare per la trasferta di Reggio Calabria. Soleri è rientrato, sta bene ed è recuperato.

           

          L’ASCOLI

          “L’Ascoli è forte e ha talento, ha fatto molto bene nella passata stagione centrando i play-off. Sanno giocare a calcio, sappiamo che è un campionato tosto e tutte le squadre hanno grande qualità. L’Ascoli ha un percorso in categoria, sappiamo che è una squadra tosta e di qualità”.

           

          MATEJU E BROH

          “Mateju è una trattativa avanzata, aspettiamo l’ufficializzazione. L’ho allenato a Brescia, è un terzino destro ma con me ha giocato a sinistra e può darci grande duttilità, è un giocatore che viene a dare una mano a tutto il reparto difensivo. Broh lo avevamo notato con il mio staff quando era a Padova, l’anno scorso ha fatto un campionato importante e abbiamo trovato un giocatore cresciuto. E’ piacevole allenarlo, abbiamo trovato una risorsa in più e si merita lo spazio che ha trovato”.

           

          VICE BRUNORI

          “Per ora abbiamo Soleri e Fella, stiamo valutando se trovare la risorsa giusta come vice-Brunori o rimanere così”.

           

          SOLERI

          “Soleri è molto duttile, ha giocato sottopunta e largo a sinistra così come può fare la punta. Subentrando è stato determinante, il calcio moderno è anche basato su questo aspetto ovvero s/

            /l’impatto a partita in corso. E’ un giocatore che tengo sicuramente in considerazione, vedrò durante il campionato le indicazioni che avrò s/
              / suo ruolo migliore in campo”.

               

              BUCCHI

              “Bucchi è un allenatore bravo, fa giocare bene le sue squadre. La Triestina l’anno scorso ha messo in grande difficoltà il Palermo. Ha avuto la fortuna di fare il ritiro e ha un mese in più di lavoro, sappiamo di trovare una squadra consolidata”.

               

              ESUBERI

              “Qualche spazio si sta limitando per qualche ragazzo e abbiamo già avvisato in maniera leale i diretti interessati, per me la lealtà è importante per capire il ruolo che si può occupare in squadra. E’ giusto che i ragazzi facciano le loro valutazioni, è difficile mantenere tutti allo stesso livello. C’è grande apertura nei loro confronti anche qualora decidessero di rimanere, è chiaro che le terze o quarte scelte nello stesso ruolo debbano fare le loro valutazioni professionali”.

               

              MACHIN

              “C’è la possibilità di prendere ancora un centrocampista, stiamo valutando Machin perché crediamo possa darci una mano ma ci sono altri giocatori nel ruolo e il mercato è molto particolare. Stiamo valutando 4-5 nomi, non voglio sbilanciarmi perché il mercato è fatto anche di strategia”.

               

              DICHIARAZIONI BUCCHI

              “Ho sempre grande rispetto dei colleghi, è normale che preparino la partita per proporre il proprio gioco e prendere punti. Stiamo lavorando bene, sia durante la settimana che a livello societario. Dobbiamo creare la nostra identità, c’è grande sinergia con la società e stiamo completando con le /

                /time mosse la nostra idea di squadra. Vogliamo creare fiducia con le partite e le prestazioni, dobbiamo completare questo percorso fino alla sosta. L’attenzione adesso è tutta s/
                  /l’Ascoli e abbiamo tutte le qualità per vincere questa gara”.





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *