CONSEGUENZE

Palermo, «Non riapriremo più»:
Perciasacchi chiude

Palermo, «Non riapriremo più»: Perciasacchi chiude



Dal 18 sarà possibile riprendere le attività nei bar e nei ristoranti, ma non tutti purtroppo riapriranno.

 

Le regole da osservare per i ristoratori sono severe, stringenti, e non tutti sono in grado di poterle applicare: il distanziamento obbligatorio tra i tavoli porterà ad una diminuizione dei coperti e quindi ad un minore incasso.

 

Anche a Palermo molti ristoratori hanno deciso di non riaprire. È il caso del “PerciaSacchi”, un noto ristorante del centro storico di Palermo che ha già smontato la sua insegna e che ha dovuto licenziare i propri dipendenti:

«Le direttive che ci hanno fornito a seguito del Coronavirus ci hanno dato la botta finale. Venivamo da quattro mesi invernali che, per chi vive di turismo, sono sempre pesanti- ha dichiarato la titolare a Tgr Sicilia-. Ha azzerato le aspettative per l'anno in corso. Un posto così piccolo non può reggere un distanziamento sociale. Con il pienone copri a stento le spese. Dovendo dimezzare non ci riusciamo. Noi a fronte delle direttive del Governo, abbiamo chiuso, ma paghiamo un affitto. Nessun ristorante può mantenere un intero organico dovendo diminuire i clienti. Il mio progetto che si sgretola, vediamo il futuro cosa ci riserva».

 

 

ALTRI ARTICOLI

 

• RIVOLUZIONE: SERIE B A 234,5 SQUADRE, PALERMO RETROCESSO

 

 • «CI SARA' UNA SELEZIONE NATURALE DI SQUADRE IN ITALIA»

 

• SIBILIA: «NESSUNO DANNEGGI LA SERIE D» (AUDIO)

 

• GHIRELLI: «RICORSI? CI DAREBBERO UN CALCIO NEL SEDERE»

 

• DA BERGAMO: "PRIMA DENIGRAVO PALERMO, VI CHIEDO SCUSA"

 

• ESCLUSIVO - PALERMO, A TUTTO SAGRAMOLA: L'INTERVISTA VIDEO

 

• GUIDOLIN A FP.IT: «PALERMO CHE NOSTALGIA, MI MANCA MONDELLO»

 

• ZENGA SENZA FRENI: "PASTORE SEMPRE IN CAMPO, ZAMPARINI SA"






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *