TRA PASSATO E PRESENTE

Palermo, un anno fa l'ultima
partita della vecchia società

Palermo, un anno fa l'ultima partita della vecchia società



 

Dalla speranza all'incubo fino a tornare alla speranza. Un anno "all'ottovolonte" ha titolato il Giornale di Sicilia per descrivere l'anno del Palermo da quell' 11 maggio di un anno fa, quando in un "Renzo Barbera" gremito i rosanero di Delio Rossi cercavano una vittoria contro il Cittadella e sperare che il Lecce veniva fermato dallo Spezia. La partita è terminata 2-2 dopo un doppio vantaggio firmato Nestorovski-Trajkovski, ma le notizie da Lecce non erano buone. 

 

Il Palermo si fece sfuggire la promozione in A accedendo ai play-off, ma ancora non sapeva tutto quello che doveva succedere. Domani il Palermo chiude un cerchio, sarà passato esattamente un anno dalla speranza di tornare in Serie A alla speranza attuale di andare in Serie C. Sì perché di mezzo c'è stata la penalizzazione, il fallimento sotto la guida di Arkus Network e la ripartenza dalla Serie D. 

 

Per quanto riguarda il presente la LND è stata chiara: le 9 capoliste vanno promosse in caso di mancata ripresa. Così la società pensa al futuro e a costruire una squadra che sia già pronta per fare il doppio salto di categoria, ma anche di costruire un nuovo centro sportivo. Il quotidiano cita le località di Carini, Monreale e Torretta, con quest'ultima favorita per ospitare il nuovo quartier generale del Palermo. 


ALTRI ARTICOLI

 

«CI SARA' UNA SELEZIONE NATURALE DI SQUADRE IN ITALIA»

 

SIBILIA: «NESSUNO DANNEGGI LA SERIE D» (AUDIO)

 

BINDA A FP.IT: «UNICA SOLUZIONE E' RIPRENDERE I CAMPIONATI»

 

FASE 2, LA PREOCCUPAZIONE DI ORLANDO (VIDEO)

 

U' PICCIRIDDU TORNA (QUASI) ALLA NORMALITA'

 

GHIRELLI: «RICORSI? CI DAREBBERO UN CALCIO NEL SEDERE»

 






7 commenti

  1. Aggregazione galattica lame rotanti 15 giorni fa

    Rubini@Poeta sono passati invece gli insulti 'insciente', 'maleducato', 'devastato'. Insulti di quarta categoria, senza diletto.

  2. Rubini 16 giorni fa

    @Maestro, la mia risposta non è 'passata'.

  3. Chi non salta è zamparini 16 giorni fa

    Una fantasia complottistica degna del più tenace terrapiattista. In effetti lui, loro, il maleducato e l’insciente o il devastato, uno solo, se è come dice Claudio. Sono dei pallapiattisti .... i tribunali i giudici indagati, le verità sospese... ah ah quante flatulenze. Appestate l’aria, via via, e poi ha toppato pure l’accostamento. La canzone l’ha scritta Fugain ‘Une belle histoire’ Califano ne ha scritto il testo in italiano. Lui e Califano che coppia ah ha. In effeti ci sono delle affinità tra i due

  4. Claudio 16 giorni fa

    Al solito, solo i suoi commenti deliranti con diversi nick: deposita i deliri che non c'entrano col contesto, se nessuno replica lui torna con l'altro SUO nick, parla a se stesso, tramite i suoi 1000 nick. Cervello devastato. Un mistero il criterio che induce il moderatore a tollerare tanta sci.mu.ni.zione che declassa questo sito di ottima qualità. Forse lo fa per pietà? Moderatore, la informo: fa uno strano effetto leggere i deliri del cristianello romano 1000nick estranei all'attività del sito, sembra di essere catapultati dentro un ospedale per malattie (... auto censura, per compassione)

  5. Aggregazione galattica lame rotanti 17 giorni fa

    Rubini@Poeta, quando conobbe Califano era forse in compagnia di Scimia 'i Tarzan, chirurgo (turno di notte) ed esperto di finanze? Califano forse non portava il bavero teso e non camminava a passi lunghi e ben distesi, o sbaglio?

  6. Rubini 17 giorni fa

    'Un'estate fa, la storia di noi due, era un po' come una favola'. Grande autore Franco Califano. Quando lo conobbi aveva un pagodino bianco, interni rossi, stava con Mita Medici ('Pronto, c'è una certa Giuliana per te', con Gianni Dei). Un anno fa moriva il Palermo, dopo anni di grande sofferenza, di accuse infamanti, di Procure, di Tribunali, di Giudici indagati, di verità sospese. Era stato un Palermo STUPENDO! Una favola e come tutte le favole con qualche parentesi amara. Ps Appena un anno in più, bastava un anno, e sarebbe ancora vivo. Grazie ad un livella, da 'Tutti giù per terra'.

  7. Aggregazione galattica lame rotanti 17 giorni fa

    I mitici Tuttolovideo, gli affossatori del sogno calcistico cittadino...

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *