PENSIERI

Paga il meno colpevole. In tre
per la panchina rosanero

Paga il meno colpevole. In tre per la panchina rosanero



"Il Palermo FC comunica di aver sollevato dall'incarico l'allenatore Roberto Boscaglia". Così il Palermo - a serata inoltrata - annuncia l'esonero del tecnico. Una decisione inattesa, nonostante il silenzio stampa post gara fosse prodromico a qualcosa di importante.

Per una volta che ci si addormenta ancor prima della mezzanotte, ci si risveglia con il mondo (rosanero) capovolto. La squadra, in vista del derby di mercoledì prossimo, è stata affidata al vice Giacomo Filippi.

 

Una decisione repentina ma forse dovuta, per tentare di scuotere la squadra entrata in una stasi apatica preoccupante e seriale. Piuttosto, invece, ha pagato il meno colpevole di tutti. Sì, è il calcio: in queste situazioni è sempre la guida tecnica a sacrificarsi sull'altare dell'utilitas al di là o meno dei propri demeriti. Però è lecito farsi qualche domanda. 

Che senso ha esonerare un tecnico alla 27a giornata? Se devi, fallo a tempo debito. Oggi appare tardivo e una decisione raffazzonata per nascondere altre negligenze. Il progetto biennale dov'è finito? 

La realtà racconta di un Roberto Boscaglia, da tempo, lasciato solo. Se tu scegli un allenatore, voluto e cercato, con cui plasmi una visione ad ampio respiro proteggi lui e quel percorso. Mai una parola, neanche nei momenti più cupi, niet. Da Viale del Fante "The sound of silence" . 

 

 

Sempre e solo il tecnico a predicare fiducia e pazienza come se Roberto Boscaglia fosse arrivato a Palermo per caso e non voluto da Rinaldo Sagramola e Renzo Castagnini

C'è lo spogliatoio spaccato?! Ok, Tu società parli con la squadra e fai presente che le scelte del tecnico sono anche le tue perché Boscaglia è l'allenatore deciso per far tornare in alto il Palermo. Così avrebbe dovuto essere, questo fanno le grandi società, così non è stato. Se dopo soltanto sei mesi mandi via il totem del tuo progetto allora hai fallito anche tu. Anche ora nessuno da Viale del Fante ci mette la faccia, silenzio stampa. Daje. "Il silenzio degli innocenti".

 

Ora però bisogna pensare all'attualità, chi al posto di Boscaglia?

Come sempre radio mercato inizia a tessere le sue trame: Legrottaglie, ipotesi suggestiva sol perché molto vicino a quel Radrizzani che fa sognare la piazza rosanero. Calori, profilo giovane, che conosce la categoria e che sarebbe entusiasta di sposare la causa. Poi c'è l'esperienza di Foscarini che darebbe stabilità e serenità in un momento così delicato per tutto l'ambiente. 

L'unica certezza è che Roberto Boscaglia non sarà più il tecnico del Palermo: contro di lui le statistiche, inesorabili e meste, di otto vittorie, nove pareggi e nove sconfitte in ventisei recite, con soltanto ventisette reti fatte e ventisette patite. Ma questo esonero è anche e soprattutto la sconfitta della società, che sconfessa se stessa, incapace di proteggere la sua visione. 





17 commenti

  1. Gino 201 giorni fa

    Legrottaglie è un bidone. Spero di no.

  2. chi non salta è zamparini 201 giorni fa

    qualcuno che ritiene di essere la di sopra della prosopopea di un onesto mestierante della comunicazione (e al dia otto della soglia minima intellettiva dei primati) omette sempre di dire che la D non è stata una scelta dei tifosi nè di Mirri, ma una imposizione della LEGGE (lodo Petrucci e seguenti) Omette di dire che in D neanche Berlusconi ha avuto voglia di investire (che ha aspettato il Monza in C). Omette di dire che la colpa di essere finiti lì sotto è di zamparini che non solo ha imbrogliato ma non ha più voluto investire sulla US Città di Palermo #menzognecomesepiovesse

  3. Il tifoso sportivo 202 giorni fa

    Pochissimi tifosi si sono messi in testa di poter fare calcio con pochi capitali. Sperano. hahaha.

  4. Serpipa 202 giorni fa

    Sic parakulo statuit

  5. Aggregazione galattica lame rotanti 202 giorni fa

    @Antonio, penso che la Società si sia resa conto di aver iniziato un'avventura del tutto smisurata rispetto alla sua forza economica, e che adesso sia in forte imbarazzo nei confronti dei tifosi, considerati soprattutto i proclami e le fanfare intorno a Cuore, Appartenenza etc. Molti di noi lo sapevamo sin dall'inizio e non siamo mai cascati nella trappola di tale prosopopea. #oltrel'ingenuità

  6. Rosanero incazzato 202 giorni fa

    La società è troppo occupata ad autoliquidarsi per dare retta a tifosi e giornalisti ... Mi domando, anzi, se la sconfitta di Viterbo non sia caduta a fagiolo proprio per non parlare delle vicende societarie legate a Hera Hora ...

  7. Antonio 203 giorni fa

    Ma la società dov'è, mi aspettavo un comunicato dopo l'esonero, da parte di Morti o sagramola o Castagnini ,ed invece...silenzio stampa! Non ha senso ,probabilmente non sanno come divincolarsi dalle domande dei giornalisti, un silenzio a cui eravamo abituati in realtà, del tipo ,meno parlo meno sbaglio,Sagramola di solito sempre di circostanza , Castagnini un muto totale ,anche per questo con i tifosi non c'è empatia ,abbiate il coraggio di parlare ,è un diritto dei tifosi che pagano le paytv o in altri tempi l'ingresso allo stadio.

  8. indovinai 203 giorni fa

    Impossibile competere se vi sono scarsi capitali da poter investire x il calcio mercato.

  9. chi non salta è zamparini 203 giorni fa

    Dunque il TROLL MASTER, dall’infimo della sua cifra espressiva, fatta di odio e di mancanza di onestà ha individuato in queste attuali vicende dell’FC PALERMO una sorta di Nemesi purificatrice i cui destinatari sono gli irriconoscenti e filoocriminali panormiti che hanno osato criticare un parvenu venuto dal nord che si è sporcato le mani con vicende smascherate anche dalla Corte di Cassazione. Beh, ce ne vuole di cattiveria. Lo vedo eccitarsi davanti alla TV per un gol a sfavore o per un’espulsione subìta o per un cambio di allenatore, specialità della casa (precedente). Che brutta immagine..

  10. Filippo Di Maggio 203 giorni fa

    Il primo che doveva andare via è sagramola. Ha fallito. I brocchi li ha portati lui, anche se non ha fatto spendere un euro alla società. E poi la società deve farsi sentire essere piu presente

  11. Francesco Bonelli 203 giorni fa

    Secondo me, decisione tardiva, ma ineccepibile. Boscaglia aveva perso il controllo dello spogliatoio. Il suo caratterino non andava giù a tanti. Alla Virtus Entella aveva avuto lo stesso tipo di problemi. Qui a Palermo sarebbe andato sempre peggio. Inoltre, non ha mai saputo incidere sul gioco della squadra. Sempre gli stessi problemi, sia nella fase offensiva sia nella fase difensiva. Non l'unico responsabile, ma, senza alcun dubbio, uno dei principali responsabili di questo campionato disastroso. Meglio tardi che mai!

  12. wert 203 giorni fa

    Dall'articolo sembra di capire che boscaglia sia la vittima sacrificata di turno....che in 25 partite abbia cambiato 25 formazioni lascia qualche perplessita sul suo modo di vedere il calcio.....( per l'esonero si è perso troppo tempo). Diciamo pure chie non ci ha capito una m***a,ne lui ne la società fantasma che lo ha scelto...poi non parliamo del direttore sportivo......mai visto uno cosi.......cmq speriamo che si cambi presto......dalla società al resto...

  13. Blackmamba 204 giorni fa

    Quanti strisciati e catanesi ammucciati. Boscaglia anche se è andato in pallone, rimane uno dei migliori tecnici anche in B. Ha fatto scelte sbagliate tipo non lanciare Silipo fin dall'inizio e puntarci, ma se una squadra fa PENA con un organico PENOSO, costruito male da SAGRAMOLA & C. che colpa ha un allenatore? Ricordo a tutti quanto erano scarsi e come sono stati esonerati gente come Pioli, Gasperini, lo stesso De Zerbi che non mi è mai piaciuto, ma che se messi nella possibilità di avere giocatori capaci rendono a loro volta. MIRRI è il più fregato, venda se può, attendiamo la fila....

  14. Bugia 204 giorni fa

    Si, 10.000 abbonati in D sono una minuscola parte della tifoseria. Cosi come Zamparini non è stato responsabile del fallimento.... #valletticonfusi

  15. Paolo 204 giorni fa

    Boscaglia un flop totale, doveva essere esonerato già tre mesi fa dopo la sconfitta in casa contro la turris. Non capisco però la scelta del vice di Boscaglia come sostituto, era meglio avere pronto l'allenatore, a catania non possiamo perdere.

  16. Paragone 204 giorni fa

    Ma quale visione? Forse, se vanno da un veggente ... Ma dev'essere bravo sul serio ... Costerebbe troppo? Pazienza, si accontenteranno du Zu' Piddu 'u Cartaru ...

  17. Aggregazione galattica lame rotanti 204 giorni fa

    È lo scotto da pagare da tutti i palermitani per l'entusiasmo immotivato di una minuscola parte della tifoseria, che ha scambiato lucciole per lanterne, incensando il progetto mirriano soltanto perché aveva un aspetto diverso da quello zampariniano. In effetti, la diversità esiste, in senso altamente peggiorativo.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *