Nuovo Palermo, Dragotto si fa avanti - Forza Palermo Calcio Giornale
ESCLUSIVA

Nuovo Palermo,
Dragotto si fa avanti

Nuovo Palermo, Dragotto si fa avanti



Il futuro del Palermo Calcio sembra ormai segnato e fra pochi giorni la società di Viale del Fante sarà depennata dal prossimo torneo di serie B.

Una situazione precipitata subito dopo la scadenza della mezzanotte del 24 giugno quando l’attuale proprietà non ha ottemperato alle richieste previste dalla Lega per l’iscrizione al prossimo campionato.

Per analizzare la situazione e parlare del futuro è intervenuto ai nostri microfoni l’imprenditore Tommaso Dragotto.

 

«Sono sempre pronto per il meglio di ogni cosa. Ancora non c’è la possibilità di capire se il titolo sportivo resterà o meno, quindi bisogna attendere.

Ci sono molte persone che parlano tanto ma alla fine poi non concludono nulla e abbiamo visto i risultati».

 

Quindi?

«Sono convinto che se quattro - cinque imprenditori di un certo livello si uniscono e creano una società la cosa può essere interessante.

Io tratto soltanto con persone serie, con i piedi per terra che dimostrino sempre di dire la verità».

 

Su Arkus Network.

«Mi auguravo di avere torto e che i Tuttolomondo fossero in grado di mettere i soldi però avevo la certezza al 101% che non avessero neanche

una lira e fossero dei millantatori.

Gli altri non hanno compreso ma era alquanto palese: non si capisce per quale ragione abbiano acquistato il Palermo Calcio.

Perché il popolo palermitano non si chiede dove volesse arrivare l’attuale proprietà? Come si fa ad acquistare una società senza soldi?»

 

Conclude…

«Sono disposto a scendere in campo per il Palermo Calcio soltanto con un progetto non serio ma serissimo».






2 commenti

  1. Francesco 70 17 giorni fa

    Dragotto &Mirri.Dai Palermo....

  2. Giacomo 17 giorni fa

    Il Palermo deve acquistarlo un solo inprenditore niente gruppi di imprenditori w2yc

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *