ANALISI

Numeri alla mano: il crollo del
Palermo nel girone di ritorno

Numeri alla mano: il crollo del Palermo nel girone di ritorno



 

Il Palermo si appresta a terminare il campionato in salita dopo aver sperato fino all'ultimo di agguantare la promozione diretta in Serie A, che ora sembra quasi un miraggio. Arrivati a questo punto si può fare un'analisi della stagione vedendo nel dettaglio i numeri che hanno caratterizzato l'annata rosanero.

 

Il Palermo ha avuto due campionati nella stessa stagione: uno nel girone d'andata ed uno nel girone di ritorno. I rosanero sono arrivati ad essere campioni d'inverno per poi scendere gradualmente in classifica fino ad occupare il quarto posto attuale che porterebbe ai play-off.

Ma a cosa è dovuta questa frenata da gennaio in poi?
Ovviamente ci sono tanti fattori: il mercato invernale e i cambi nello staff tecnico possono aver inciso, ma analizziamo l'andamento del Palermo in casa ed in trasferta cercando di trovare una chiave di lettura tecnica e tattica.

 

 

Si parte fra 11 giorni: tutto sui play-off per la A

 

 

Nel girone d'andata il Palermo di Bruno Tedino ha costruito il proprio primato in classifica in trasferta, totalizzando lontano dal “Barbera” 20 punti con 15 gol fatti e 7 subiti senza perdere una partita.
In casa i rosanero sono andati meno bene, i punti fatti sono stati 19 con 15 gol fatti e 8 subiti. Questo potrebbe voler dire che il Palermo, tra le mura amiche, ha trovato degli avversari più chiusi che cercavano di ripartire in contropiede e la squadra rosanero ha faticato per trovare la via del gol.
Infatti, le uniche due sconfitte nel girone d'andata sono state al "Renzo Barbera" contro Novara e Cittadella.
In trasferta il Palermo si è trovato decisamente meglio colpendo i propri avversari in contropiede in una fase del campionato dove si è più liberi e il peso della classifica è minore. Con maggiori spazi i rosa hanno trovato pane per i propri denti e i giocatori con più qualità hanno potuto incidere.
In totale, nel girone d’andata, i rosanero hanno fatto 39 punti, con 30 gol fatti e 15 subiti.

 

Nel girone di ritorno la musica è cambiata, soprattutto in trasferta, dove il Palermo non ha dato il meglio di sé.
Fuori dalle mura amiche prima Tedino e poi Stellone hanno totalizzato 10 punti (all'appello manca la partita di venerdì sera contro la Salernitana), la metà rispetto all'andata.
Il dato si fa più chiaro analizzando i gol: 9 fatti e 16 subiti. Nel girone di ritorno il Palermo ha fatto più fatica a trovare la vittoria probabilmente perché gli avversari hanno concesso meno spazi e la qualità non è stata così alta da permettere trovare sempre il gol e, dunque, di ottenere punti. Sostanzialmente il titolo di campione d'inverno è stata un'illusione.
In casa bene o male i rosanero hanno mantenuto la media dell'andata con 19 punti all'attivo, 18 gol fatti e 6 subiti. In questo caso le vittorie contro Ascoli e Carpi hanno inciso, ma gli ultimi quattro pareggi interni hanno compromesso la classifica. Complessivamente, nel girone di ritorno il Palermo ha fatto 29 punti, ben 10 in meno rispetto all’andata, con 27 gol segnati e 22 subiti.

 

La partita di venerdì sera completerà questi numeri, ma quelli più importanti saranno, probabilmente, quelli validi nei playoff.






1 commento

  1. Funk 159 giorni fa

    Tutto vero come è vero che sono scarsi

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *