INTERVISTA

«Non ho capito nulla per la
gioia». Parla Manuel Peretti

«Non ho capito nulla per la gioia». Parla Manuel Peretti



IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM

Twitter SIAMO SU TWITTER

FACEBOOK SIAMO SU FACEBOOK

 

 

 

Sul Corriere dello Sport Salvatore Geraci ha intervistato l'autore del gol del sorpasso nel match contro la Cittanovese, Manuel Peretti. Il giovane difensore si sta ritagliando uno spazio sempre più importante nella difesa di Pergolizzi, complici ancche le assenze in questo periodo.

Il pensiero di Peretti, però, va allo scontro diretto col Savoia, perché guai a dire che è fatta per la promozione: «Il bello viene ora, e siamo solo all'inizio con la prospettiva dello scontro diretto".

 

FORZAPALERMO.IT LIVE LA DIRETTA

 

PRIMO GOL

«Quando ho visto il pallone in rete, non ci credevo: “Sono stato io?”. I compagni non esultavano, ho avuto paura del fuorigioco. Poi, non ho capito più nulla per la gioia. Non sono ancora calciatore ma un ragazzo che sta inseguendo un sogno e che pensa di farcela. Pergolizzi? Pensa che possa avere una bella carriera. Se gli chiedo spiegazioni sul mio ruolo, che in fondo conosco poco, da ex difensore mi svela ogni segreto. Tutti mi danno una mano e mi sgridano. Meglio, i rimproveri fanno crescere».

 

GIUDICE SPORTIVO, ANCHE UN ROSA FRA GLI SQUALIFICATI

 

OBIETTIVI

«Vincere in una città così importante può scatenare l’interesse di qualsiasi società. Mi piacerebbe restare e salire fino in A. Il Verona? Forse mi hanno mandato in prestito per farmi le ossa. Ho il precontratto: se entro giugno non dovessero confermarmi, mi ritroverò svincolato. Ma se dovesse richiamarmi il Verona, mi ritroverei in paradiso con la squadra della mia città e del mio cuore».


 

 

ALTRI ARTICOLI

 

 

 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *