RAMMARICO

Nocerino: «Venduto come
un panino con le panelle»

Nocerino: «Venduto come un panino con le panelle»



Un Palermo che non sta attraversando un buon periodo, la retrocessione in B e un passaggio di proprietà con non pochi dubbi. Eppure la squadra rosanero è seguita anche da alcuni suoi ex giocatori, anche se si trovano dall'altra parte del pianeta. Uno di questi è Antonio Nocerino, l'ex centrocampista del Palermo, attuale giocatore dell'Orlando City ha parlato al Giornale di Sicilia sulle vicende rosanero: «Nonostante la distanza ho seguito il Palermo e le sue vicende. Adesso serve chiarezza. Non conosco Baccaglini e non posso esprimermi in merito. Spero che abbia alle spalle un progetto serio, che restituisca alla gente di Palermo grandi risultati. Zamparini ha fatto la storia, ma nelle ultime stagioni ha compiuto diversi errori».

 

Diversi errori che hanno portato alla retrocessione in Serie B: «Il dispiacere di aver visto il Palermo retrocedere è stato grosso. Ricordo ancora i grandi risultati ottenuto quando vestivo la maglia rosanero - racconta Nocerino -. Quando sono andato via ho lasciato una squadra ancora competitiva e basta veramente poco per poter far tanto. Così non è stato e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. La gente di Palermo non merita la B. Cosa non ha funzionato? Dopo la salvezza dello scorso anno, è venuto meno il blocco degli italiani. La politica dei giovani non è sbagliata, ma per far crescere i ragazzi servono giocatori di esperienza al loro fianco. Un po' quello che avveniva ai miei tempi. Adesso sarà importante ricreare un ambiente familiare ripartendo proprio dai giocatori italiani esperti». 

 

Nocerino fu venduto quasi alla scadenza del contratto e all'ultimo giorno dalla fine del calciomercato al Milan: «Un divorzio che mi fece molto male. Fosse stato per me non sarei andato via. Ricordo le assicurazioni che mi diede il direttore sportivo Sogliano. Zamparini però dopo la finale di Coppa Italia aveva deciso di smantellare la squadra e quando decide di cedere un giocatore, nessuno può fargli cambiare idea. Sono sttao ceduto all'ultimo giorno di mercato per un panino con le panelle, senza ricevere alcuna spiegazione. L'anno scorso poi c'erano stati i presupposti per tornare, grazie alla presenza di Iachini. Zamparini mi negò, però, questa possibilità, ponendo il veto sull'operazione. Iachini lo sento ancora e per me è un grande allenatore. A Palermo ha fatto grandi cose e nella sua carriera è stato sottovalutato. Ho condiviso momenti bellissimi anche con Delio Rossi. Non solo un grande allenatore, ma una grandissima persona. Davanti a un progetto serio credo che sia Iachini che Delio Rossi potrebbero dare ancora tanto al Palermo». 

 

 






25 commenti

  1. giulio 12/05/2017

    Abbiamo letto, Torello. Adesso sì, controbatta Marcello

  2. Torello 12/05/2017

    Ahahahah questa è bella, il barbone che da del brutto come la fame agli altri! Ma ti sei visto? Sei peggio della peste bubbonica, viscido e puzzolente come un tir pieno di uova marce, ed hai il coraggio di criticare gli altri? Senti a me, stai zitto che fai miglior figura, uno come te non dovrebbe aprire la bocca, data la puzza di fogna che ne fuoriesce. Puah.

  3. giulio 12/05/2017

    Marcello rimanga al suo posto e rispetti le regole. Ora è il turno di Torello, ha facoltà di scrivere.

  4. MarcelloLn 12/05/2017

    Giulio, ho finito. Vedi se i presenti gradiscono qualcosa da bere, da mangiare. Metti in ordine la cucina, poi puoi pure andare. Ci vediamo martedì. W.e lungo, a Capri, ricordi? O non ricordi, come al solito, una beata maz.za?

  5. giulio 12/05/2017

    Bene, Marcello ha risposto. Forza Torello, dacci sotto!

  6. MarcelloLn 12/05/2017

    Eh già, sei tu, @Torello, il bel biglietto da visita. Troll malefico, al pari della tua musa ispiratrice, un ignorante lavapiatti, laido ragigiunieri terza elementare, brutto come la fame, che lo perseguita dalla nascita. @Giulio? Mai letto un commento di questo Giulio, sarà uno dei miei fan, sono tanti, non posso ricordarmi di tutti. Ps Torello, non devi preoccuparti del mio gradimento. Sarai di sicuro gradito a tanti altri tifosi, a me fai schifo. Cosa pretendi, l'unanimità?

  7. Giulio 12/05/2017

    Bravo Torello. La parola passa a Marcello.

  8. Torello 12/05/2017

    Vai a darle te le c*****a, BALENGO! cambiati il pannolone e non fare arrabbiare la badante ahahahah

  9. Giulio 12/05/2017

    Torello, avanti: tocca a te.

  10. Torello 12/05/2017

    Eh si, @Giulio, lui è un provocatore ma non accetta contro risposte, e per di più è uno che non rappresenta un bel biglietto da visita per un popolo civile, sportivo e ospitale come quello di Palermo. Sono rimasto legato da un grande sentimento d'amicizia a questa città e a questa gente, poi arriva lui e dice che non sono gradito, arrivando agli insulti, come ha fatto con altre persone di altre tifoserie e peggio ancora con gli stessi palermitani. Va solo compatito, nelle sue condizioni.

  11. MarcelloLn 12/05/2017

    Ma va da' via i ciap, turin, tu e quel laido rospo zoppo che ti ispira. A bavosi, taliate questo...sito, quant'è bello, spira tanto sentimento.

  12. Giulio 12/05/2017

    In effetti sì, quando Marcello invoca l'attenzione della redazione, dopo quello che è capace di scrivere giornalmente, è abbastanza patetico.

  13. Torello 12/05/2017

    Ecco che l'omino chiama rinforzi in aiuto, come fanno i lattanti indifesi, è vero che a una certa età si torna indietro. Ma vai a c..are barbun!

  14. Torello 12/05/2017

    Marcellino, io a bere qualcosa con te? Puah! Dovresti cambiarti prima il pannolone, odio il tanfo di p****o

  15. Palermo domina 12/05/2017

    caro nocerino, proprio il blocco degli italiani ha fatto scendere il palermo dritto dritto in b con tante giornate d'anticipo.... ci vorrebbe un intero giornale per elencare gli errori dell'italiano goldaniga: contro juve, chievo, spezia i suoi errori ci sono costati 6 punti in campionato e l'eliminazione dalla coppa. e poi tanti altri punti persi per altri errori di goldaniga e di altri italiani come gazzi, pezzella, vitiello, fulignati...a firenze la partita era vinta se non fosse stato l'errore all'ultimo minuto di pezzella...per non parlare di tante espulsioni ed errori di gazzi....

  16. Palermo domina 12/05/2017

    nocerino, munoz, barreto...ma di che stiamo a parlare.... non erano certo idoli a palermo e gli ultimi 2 hanno fatto di tutto per andarsene...ma di che stiamo a parlare?

  17. MarcelloLn 12/05/2017

    Belotti, Barreto, Munoz. Il primo mai visto determinato con la maglia rosanero, anzi tutt'altro, dopo gli auspici del primo periodo. Per quanto riguarda Barreto, andatevi a rileggere le dichiarazioni della moglie, prima dell'addio, lettera aperta ai tifosi rosanero. Munoz rifiutò un rinnovo che gli avrebbe assicurato una rendita da un milione di Euro, netto, ogni anno, per cinque anni. Il calcio moderno vi fa Skyfo, ma poi perorate la causa di questi fragili eroi, avventurieri della domenica. Posso capire il dispiacere, anche il rancore, per l'addio a Di Donato o a Biava, ma questo proprio no.

  18. Rosanero 12/05/2017

    Vabbé non esageriamo, era andato al milan a guadagnare di più e rifiutó il rinnovo, meglio 500 mila euro che 0 euro, con questi 500 mila euro Zamparini comprò Ilicic..

  19. MarcelloLn 12/05/2017

    @Torello, ti sei preso preso proprio una brutta cotta. Come dite voi, scuffia? Non illuderti, però ti stimo, hai buon gusto. Ps Se passi da Roma, uno di questi giorni, possiamo bere qualcosa insieme. L'indirizzo immagino che (anche) tu lo sappia bene. Sfacciato e insolente, che non sei altro. Ah, l'amour!

  20. Cagliaro Toni 12/05/2017

    Vero quel dici, Stefano, Zampa è indifendibile. Però (senza però che prio c'è) non dimentichiamo anche i procuratori famelici, che appena i loro assistiti fanno mezza partita decente già parlano di benefit, integrazioni, aumenti. I danni causati dagli agenti dei calciatori sono incalcolabili, dal punto di vista etico.

  21. Stefano 12/05/2017

    Nocerino voleva un aumento di stipendio, così come Belotti, Barreto, Munoz, ecc Il problema di Zamparini è sempre stato che, se compra un giocatore che è nessuno e gli dà 200.000€ non può pretendere che quando questo cresce e diventa forte possa ancora guadagnare tanto! L'errore è sempre di Zamparini

  22. Torello 12/05/2017

    Ecco Marcellino pane e vino, il solito incompetente inconcludente travestito da saccente.

  23. marco 12/05/2017

    Sicuramente non sarà triste per l'esser andato al milan, però almeno ha speso belle parole per Palermo ed hai bei ricordi. Sempre meglio di chi dice che il più bel gol stagionale l'ha segnato alla sua ex squadra...(n°21 maglia strisciata di torino)

  24. Cagliaro Toni 12/05/2017

    Immagino quanto fosse dispiaciuto Nocerino di andare al Milan e segnare gol come mai grazie agli spazi che apriva in area un tale Ibrahimovic.

  25. MarcelloLn 12/05/2017

    Nocerino, il tuo contratto era in scadenza. 500mila Euro saranno pure un "panino con le panelle" ( o tempora, o mores ) ma sono sempre meglio di niente.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *