Tra Nestorovski e Puscas. Il calciomercato non si ferma - Forza Palermo Calcio Giornale
MERCATO ROSA

Tra Nestorovski e Puscas
Il calciomercato non si ferma

Tra Nestorovski e Puscas. Il calciomercato non si ferma



Nonostante l’addio di Gnahoré, ufficializzato nella giornata di ieri, il Palermo è ancora a lavoro per le varie cessioni che gli permetterebbero di mettere a segno nuovi colpi in entrata. Sono diversi i nodi da sciogliere, tra questi quello di Nestorovski.

 

Persa la fascia da capitano, passata durante il ritiro sul braccio di Murawski, il macedone potrebbe fare le valigie da un momento all’altro. Ma proprio in attesa della partenza del centravanti, Rino Foschi fatica a trovare l’elemento giusto per il reparto offensivo rosanero.

Con l’Inter è già stato trovato l’accordo, ma adesso il problema per arrivare a Puscas è l’ingaggio del giocatore. Il Palermo non può gravare ulteriormente sul monte ingaggi, considerando soprattutto quello sostanzioso di Rajkovic, e il rumeno chiede 500 mila euro di stipendio, troppi per le casse rosanero. Questa richiesta di ingaggio apre alla possibilità di un passaggio al Verona.

 

Se non si dovesse arrivare a Puscas, il Palermo potrebbe virare su Asencio, il fantasista classe ’98 che lo scorso anno ha vestito la maglia dell’Avellino. Il giovane ha da poco rinnovato con il Genoa che però potrebbe girarlo in prestito a qualche club di Serie B, tra cui proprio il Palermo. La concorrenza per lo spagnolo è tanta.

 

Tornando al discorso cessioni, Rino Foschi non è ancora riuscito a trovare un’offerta soddisfacente per Struna che di fatto continua ad allenarsi in ritiro a Sappada. Discorso simile per quanto riguarda Rispoli: molte sono le squadre che puntano il terzino rosanero, ma nessuna disposta a spendere la cifra richiesta dal Palermo. Sempre in stallo la trattativa Jajalo-Aek.

 

Senza queste cessioni eccellenti, il Palermo non riuscirà a risanare le casse della società e potrebbe rimanere fermo sul fronte acquisti.






5 commenti

  1. Paolo 27/07/2018

    Ma cavolo fate a parlare di nuovi colpi, perchè fino adesso quali colpi hanno comprato? hanno preso un svincolato, uno in prestito, un portiere inferiore a Pomini e un terzino del cittadella che prenderà il posto di Rispoli. La squadra che stanno facendo è meno forte di quella passata, l'obbiettivo è la salvezza.

  2. AntiZampariniForEver 27/07/2018

    @Anarchico non lo dire sennò arriva come un fungo @palermodomina e comincia con i suoi 20 messaggi ripetitivi,che non capisco, come la redazione lo possa permettere, in cui li elogia e comincia a dire cosa fuori dal mondo o meglio cose che ha visto solo lui durante lo scorso campionato!Forse vive a Marte visto che sembra che ci sia vita hahahaha

  3. Makuba60 27/07/2018

    Una domanda : Ma stiamo cominciando nuovamente con gli infortuni muscolari a catena ? Ma i preparatori atletici sono gli stessi dello scorso anno ? Mi auguro di NO per la salute dei giocatori....

  4. Anarchico 27/07/2018

    Capisco tutto ma realisticamente Struna, Rispoli e nestorosky sono dei perdenti, dei flop pensare che qualcuno investa del denaro su questi pacchi che mai genereranno plusvalenze e che sono piuttosto inadeguati o appena sufficienti per una serie A da bassa classifica è irrealistico. Io credo che se già arriva un pazzo che ti dà 2 milioni per nesto mi sembra una cifra da accettare al volo. 1 per Rispoli è onesto, Struna 1,5 va benissimo... Altre cifre sono fuori dalla realtà.

  5. CiuridduScaiNius24® 27/07/2018

    Ma perché non li mettono su Ebay così velocizzano le vendite, ovviamente pagamento in contanti, è più pratico e senza tracciabilità jajajajajjajajajja Pecunia non olet, e a iddu ci piaci, le sconfitte saranno l'unica medicina per destare chi ancora non ha capito nulla, di certo Crotone, Verona Benevento partono già avvantaggiate, senza contare qualche outsider.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *