«Nessun problema con l'iscrizione» Parla Lucchesi - Forza Palermo Calcio Giornale
NASCE IL NUOVO PALERMO-PARTE I

«Nessun problema con
l'iscrizione» Parla Lucchesi

«Nessun problema con l'iscrizione» Parla Lucchesi



Ecco la prima parte delle dichiarazioni del direttore generale del Palermo Calcio Fabrizio Lucchesi dagli uffici del Renzo Barbera.

 

«Stiamo parlando con il mister per definire gli aspetti principali. Nella giornata di oggi definiremo il ritiro dal punto di vista funzionale: sarà un ritiro diviso in due parti.

La prima fase nel nord Italia, la seconda parte nell’Italia centrale: faremo delle amichevoli piuttosto carine. Entro stasera formalizzeremo tutto».

 

Sul mercato.

«Con il mister abbiamo parlato anche di calciatori, nella piena sintonia che c’è tra di noi.

Il nostro mercato risentirà anche dalle uscite poiché abbiamo delle situazioni da sistemare.

Ho incontrato vari procuratori per capire le singole posizioni e aspettative. Dalla prossima settimana si comincerà a sbloccare qualcosa».

 

Su Rajkovic.

«Non c’è alcuna possibilità che Rajkovic resti perché in B il Palermo non gli può offrire quanto una squadra di massima serie.

Il Palermo di oggi non sarà quello di ieri: sarà una squadra ambiziosa, spero vincente e che competerà.

Rajkovic ha rifiutato un contratto da una squadra di serie A e il Palermo, ripeto, non può concorrere a certe cifre. Le condizioni economico-finanziarie non sono quelle che hanno accompagnato il Palermo nell’ultimo anno».

 

Sull’ipotesi Di Natale come collaboratore di Marino.

«Di Natale l’ho visto crescere e diventare campione. Potrebbe essere un collaboratore del tecnico e per me sarebbe un grande onore perché è uno di quei campioni che si ergono come simbolo.

Ha delle problematiche familiari che secondo me con difficoltà riuscirà a superare.

Tuttavia c’è tempo: lo staff ufficiale di Marino non lo ufficializzeremo prima di fine mese perché alcuni sono ancora sotto contratto, quindi bisogna attendere che si liberino».

 

La situazione di Rispoli e Pomini.

«Rispoli aspetta la serie A, lo capisco da tante cose e quindi mi sembra prematuro fargli una proposta per farlo restare. Devo aspettare.

Con Pomini abbiamo avuto un incontro con il suo agente perché mi piacerebbe mantenere la coppia Brignoli - Pomini».

 

Sulla strategia da attuare.

«Negli anni ho imparato che avere fretta fa sì che le migliori occasioni ti capitino quando hai già la squadra piena. Di contro, però, non si può andare in ritiro senza che la rosa abbia una fisionomia importante. Pertanto sarei contento di avere la squadra completa all’80% durante il ritiro e poi aspettare: Palermo è una piazza che può prendere anche calciatori dalla serie A».

 

La situazione di Trajkovski e Nestorovski.

«Il problema di questi calciatori è che hanno degli ingaggi talmente alti da avere problemi anche all’estero. In questo momento ci sono squadre interessate - italiane e straniere - ma fanno fatica a dare loro l’ingaggio che attualmente percepiscono.

Loro sono in uscita ma li venderemo proporzionalmente al loro valore, senza svenderli.

C’è stata una grande sincerità nell’interesse di entrambi: se è contenta la società e non i ragazzi, quest’ultimi non si muovono. Ovviamente vale anche il contrario. Alla fine dobbiamo essere contenti insieme».

 

Sull’iscrizione da porre in essere entro il 24 giugno.

«Non c’è nessun problema per quanto concerne l’iscrizione della squadra al prossimo campionato. La voce di ipotetici problemi in tal senso sta girando: obiettivamente non so alimentata da che cosa o da chi.

Sono cose che ci danno soltanto fastidio e chi alimenta queste voci non vuole bene al Palermo.

I problemi sono altri, come la gestione dei debiti perché sono in atto pignoramenti e delle situazioni che non c’entrano con la parte sportiva.

La proprietà sta cercando di lasciare la società più tranquilla possibile.

Il Palermo calcio non ha problemi di iscriversi».






7 commenti

  1. A proposito di raziocinio 36 giorni fa

    Avanti popolo....la tua frase è questa Tutti palati fini i c.d. tifosi del Palermo, m PER FAVORE.... Poi cosa vuoi dire o comunicare lo sai tu!

  2. avantipopolo 36 giorni fa

    @raziocinio (?) ma che dici? Ma che mi interessa di slavi, di chi paga, di balogh ecc. ecc. ??? Che c'azzecca? Sei in confusione...la tifoseria fa gli acquisti..... sarà il caldo...Se a Palermo arrivassero giocatori italiani giovani ma di avvenire (tipo il Belotti che prese Perinetti anni fa)con un ds serio, li prendereste a fischi e pirita. @paolo: Lecce non è Palermo? Ma che discorsi sono? Non fai niente coi ragazzini a Palermo? Dipende che ragazzini sono

  3. A proposito di raziocinio 36 giorni fa

    Dimmi una cosa avantipopolo visto che hai astio coi palati fini, sapresti chi è il palato FINO che ha dato tutti questi soldi di stipendio a questi slavi fenomeni di curkovic questi vari balogh posavec andelkovich che si sono visti,questi acquisti chi li ha fatti...? la tifoseria.?...magari è colpa dei fenomeni da tastiera..?..così piace chiamarli chi sottolineava la scarsezza di questi giocatori che erano e sono giocatori onesti di serie B..ma con stipenducci a QUANTO sembrerebbe diciamo da A..VERREBBE DA PENSARE COME MAI SI siano dati STIPENDI DA serieA...TUTTI STI GIOCATORI DI UN ONESTA B?

  4. Paolo 36 giorni fa

    Lecce non é Palermo, il Lecce non aveva pressioni e giocava bene dopo anni che Liverani allenava, a Palermo con i ragazzini non fai niente.

  5. avantipopolo 36 giorni fa

    e tu lo sapevi che il monte ingaggi degli stipendi del Lecce era l'ottavo della B con 6 mln. (il palermo primo), che lo stipendio più alto lo percepisce Falco meno della metà di nestorovsky e che è andato in A con Vigorito meccariello tabanelli calderoni e di matteo che probabilmente non hai mai sentito nominare e che a gennaio ha preso la mantia a titolo definitivo con 800 mila euro e questo da gennaio ha fatto piu gol di nestorovsky e traikovski messi insieme?? (17) Tutti palati fini i c.d. tifosi del Palermo, m PER FAVORE.......

  6. Fabio 36 giorni fa

    Questi stanno solo portando a termine il progetto del domiciliato di vendere tutti e giocare coi ragazzini come voleva fare lo scorso anno. Nessuno si accolla debiti per decine di milioni e per sparagnare qualche milione rinuncia all'ambizione della serie A, ma che lo hanno comprato a fare??. Viene da pensare che i debiti si spostano sulla carta.

  7. noitifosidelpalermo.jimdo 37 giorni fa

    Prima dice che spera in un Palermo ambizioso e vincente e poi dice che certi ingaggi sono troppo alti, ma lucchesi lo sa che per fare una squadra da serie A servono buoni giocatori e i buoni giocatori vanno dove guadagnano di più?

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *