COOPERATIVA

Nel Palermo segnano tutti

Nel Palermo segnano tutti



 

Ieri sera il Palermo ha perso il primato in classifica in attesa del big match di domenica contro il Pescara, ma i rosa rimangono primi sotto un altro aspetto: la squadra di Stellone ha mandato in gol più giocatori di tutti nel campionato di Serie B

 

Il Palermo ha segnato solo un gol in meno rispetto a Lecce e Pescara, ma può vantare il titolo di squadra con maggior giocatori andati a segno, ben dieci come Foggia e Benevento - scrive Benedetto Giardina nel suo articolo sul Giornale di Sicilia -. 

I gol sono anche distribuiti nei vari reparti: su tutti spiccano difesa (contando anche gli esterni) e attacco, quest'ultimo il reparto con più gol, 12.

Il centrocampo è fermo ad un gol, con Jajalo; mancano le reti di Murawski, che lo scorso anno ne realizzò uno, e del nuovo arrivato Haas, che finora ha fornito assist.

In difesa hanno segnato Bellusci, Struna, Salvi con due gol e Mazzotta, mentre le reti di Rajkovic sono stati nel match di Coppa Italia contro il Vicenza. Mancano all'appello Szyminski, Pirrello e Rispoli, che l'anno scorso ha segnato ben sei reti. In attacco hanno segnato già tutti quelli impiegati: contro il Carpi si è sbloccato anche Falletti che si è aggiunto a Trajkovski, Puscas, Moreo e Nestorovski.


LEGGI

Cessione Palermo: oggi incontro Zamparini-cordata transnazionale


 

In taglio basso si trova un pezzo su un giocatore che non è ancora sceso in campo: Ivaylo Chochev.

Stellone ha detto in conferenza che il bulgaro ha chiesto altro tempo per recuperare al meglio dal suo calvario. Però, dopo che Zamparini lo ha tenuto per volere di Tedino, se continua a non giocare, a gennaio il prezzo rischia di abbassarsi troppo e potrebbe ricominciare il tira e molla con il suo procuratore. Il Giornale di Sicilia lo definisce un caso, vedremo se Stellone lo impiegherà nelle prossime partite.






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *