ESCLUSIVA

«La LND deve
bloccare i campionati»

«La LND deve bloccare i campionati»



 

IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM

Twitter SIAMO SU TWITTER

FACEBOOK SIAMO SU FACEBOOK

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri mette in allarme tutti i campionati di calcio.

La LND, che riunirà oggi il consiglio, deciderà il futuro della Serie D; le ipotesi sono tante, tra cui quella di sospendere i campionati.

 

Intanto la scorsa settimana la prima decisione della LND: rinviate le gare dell’8 marzo a data da destinarsi.

Proprio del rinvio e del caos che si è creato attorno al mondo calcistico abbiamo parlato con Nunzio Calogero, Direttore generale del Marina di Ragusa:

 

«La decisione di rinviare la scorsa giornata è stata la più giusta e saggia. Oggi c'è l'altra riunione, secondo me faranno slittare di almeno un mese il campionato. Il periodo storico è particolare. Il calcio lo considero un gioco rispetto ai temi più importanti come la salute. Ci stanno in mezzo interessi economici e logistici, certo, però la salute è la priorità».

 

SOLUZIONE TEMPORANEA

«C'è da capire cosa cambia in un mese. A livello di contagio e lo sviluppo della situazione. Un decreto è normale che abbia una fine, ma dobbiamo aspettare. Lo spero davvero che in un mese si torni alla “normalità”. Il rinvio di una gara ci poteva stare, dato che si poteva recuperare durante la settimana. È giusto, dati i numerosi turni che restano da giocare, slittare il tutto, anche se le società hanno già organizzato le trasferte con gli hotel, i pullman e il resto».

 

LA SERIE A

«La Serie A a porte chiuse non ha senso, preferisco che la interrompano, dato che non ci sono calciatori di Serie A e Serie B».

 

SOLUZIONI MARINA DI RAGUSA

«I nostri ragazzi si sono allenati in un punto solo nostro. Campo non condiviso. Luoghi organizzati. Due spogliatoi anziché uno. Vietati permessi per locali pubblici ecc. Ma precauzioni provvisorie, perché non possiamo costringerli a stare lontani dai familiari. È impossibile controllare tutti ogni giorno – ammette Calogero - . I mezzi e gli alloggi sono diversi,  certo, ma è impensabile una cosa del genere. La Serie A e la B hanno giocato solo per interessi. Ci sono stati più di trecento decessi. Non bisogna sottovalutare nulla».

 

OBBLIGHI E DIRETTIVE

«Se la LND dovesse sospendere il campionato, non posso obbligare i miei ragazzi a rimanere qui. Farò i tamponi, per stabilire se stanno bene, ma non posso tenere 20 ragazzi chiusi. Capisco anche la preoccupazione dei genitori, farò i dovuti i controlli e autorizzerò per tornare a casa dai loro familiari, ma li farò anche quando torneranno. Saranno spese tantissime risorse economiche e fisiche, ma abbiamo l’obbligo morale di salvaguardare la salute di tutti».

 

SOSPENSIONE CAMPIONATI

«La LND deve bloccare i campionati, non importa per quanto, ma si devono fermare in ogni campionato. La nostra salute e la salute di tutti sono la cosa più importante. Non dobbiamo essere egoisti. Perché facciamo del male agli altri».

 

 





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *