ESCLUSIVA

MZ: «Si continua a far male alle
mie aziende. Due diligence...»

MZ: «Si continua a fare male alle mie aziende. Due diligence...»



La seconda parte dell’intervista in esclusiva a Maurizio Zamparini.



Il pareggio contro il Parma lascia un po’ d’amaro in bocca. Il primo tempo ha visto i rosa padroneggiare in mezzo al campo e, a tratti, giocare un calcio ordinato e deciso. Nella seconda frazione di gioco, però, il vistoso calo atletico e psicologico che ha permesso ai ducali di rimontare sfiorando anche la vittoria: «Certamente – dice il patron rosanero – ci mancava il potenziale in attacco, perché c’era solo La Gumina e Coronado non era al 100%. Abbiamo avuto anche la dimostrazione che abbiamo una squadra con tanti titolari, per cui se ci sarà un giocatore un po’ stanco, chi subentra sarà all’altezza. Ma è tutto merito di Tedino e dei ragazzi, perché la cosa principale che ha fatto il tecnico è proprio creare questo gruppo con una mentalità vincente».



Squadra competitiva ma per l’ennesima volta rimaneggiata. La Lega B ha chiuso la porta definitivamente al rinvio delle gare in cui il Palermo sarà privato dei nazionali. Intanto, la società rosanero ha chiesto di poter giocare la prossima partita, in trasferta contro il Frosinone, in posticipo il lunedì sera: «Direi che si tratta di buon senso. Siccome a noi arrivano sempre otto giocatori dalle nazionali due giorni prima della partita, e siccome c’è una partita della B che si gioca il lunedì, pur recando un danno negli incassi dello stadio – che è poca cosa–, io direi che è una scelta di buon senso. Magari, nel prossimo incontro che avrò con il commissario, faremo una domanda anche su questo. Mi sembra una cosa logica, così come fanno anticipare in serie A quando ci sono le coppe. Ma si vede che per il Palermo la logica non interessa».

 

Allontandoci per un attimo dalle vicende di campo, è di questa mattina la notizia dei due periti della Price waterhouse incaricati di spulciare i conti del club di viale del fante. L’ex presidente del Palermo non è preoccupato: «Non c’è nessuna scadenza. C’è un perito molto valido di Palermo che abbiamo nominato. È finita questa settimana la diligence della grande compagnia internazionale KPMG. E naturalmente ce la consegnerà e avremo tutti documenti a posto, nella massima tranquillità. Trovo strano che si continui ancora con articoli come sul Giornale di Sicilia a fare male a me e alle mie aziende, perché se qualcuno della stampa internazionale legge queste cose, con i danni che mi hanno già fatto, con i sistemi bancari, i sistemi finanziari internazionali, è brutto. E qualcuno continua».

 





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *