Mutolo: ''Zamparini non ha mai amato il Palermo. Corini? Può trasmettere la passione''




Intervenuto durante l trasmissione Rotocalcio live, l'allenatore della Parmonval Calcio  Corrado Mutolo ha commentato la sconfitta del Palermo, parlando degli errori arbitrali che lo hanno penalizzato e del nuovo allenatore Eugenio Corini :''L'errore grave è stato all'inizio, perché un'espulsione nei primi minuti avrebbe influito positivamente sul Palerm; errore sì dell'arbitro ma ce n'erano altri in campo. questo ha pesato tantissimo. Ci sono le partite di cartello e l'attenzione è maggiore e non dovrebbe essere così, le regole dovrebbero valere per tutti; il fallo di Tomovic anche senza moviola era evidente, il Palermo ne è uscito sicuramente penalizzato. In area si vedono tante situazioni, ma quello più grave è stato all'inizio. Corini ha avuto un ruolo facile perché conosce la piazza e può dare una mano e trasmettere la passione, io parlo da allenatore e non si può cambiare modulo e mentalità in una squadra in pochi giorni, al massimo si può lavorare sulla mentalità, sulla fiducia. Se il gol di Babacar fosse stato dato, si sarebbe parlato di un'altra partita. Bisogna dare tempo a Corini che comunque ha il sostegno dei tifosi perché lui è stato un allenatore in campo. Non bisogna sottovalutare il fatto che questa squadra ha bisogno di tre rinforzi e che Eugenio ha tanto lavoro da fare.''

ROTOCALCIO LIVE DEL 6 DICEMBRE 2016

ROTOCALCIO LIVE DEL 6 DICEMBRE 2016

Da tecnico, Corrado Mutolo ha parlato anche dello schieramento del Palermo e di alcuni elementi della squadra e delle loro posizioni :''Sicuramente per adattare Pezzella nei tre avrà avuto delle difficoltà numeriche ed è stato costretto a tenere Aleesami, che non è adatto al 3-5-2. Gli esterni devono fare sia il lavoro offensivo che difensivo, Aleesami deve crescere e potrebbe essere un esterno offensivo. Corini, essendo Aleesami un giocatore con grande qualità, può tranquillamente farlo giocare bene con il 3-5-2. E' un giocatore che è sempre propenso a cercare l'uno contro uno e ritarda l'azione. Nel calcio i moduli non contano, si lavora molto sui concetti e poi è quello che fa la differenza e infatti le squadre non hanno moduli precisi. Corini ha un grande carisma e ha subito avuto un impatto positivo e trasmetterà la sua passione''. Mutolo ha anche commentato l'operato del Presidente Zamparini in questi anni: ''Dalla parte di Zamparini parlano i numeri, anche a me sta dando un po' fastidio e sembra un po' dispettoso. C'è però troppo accanimento contro qualcuno che ha scritto pagine importanti del Palermo E che ha avuto attaccanti fortissimi. Noi tifosi non siamo stati bravi ad accontentarci, l'Udinese ha tantissimi giocatori che ogni volta fa crescere, questa è la mentalità della società e nessuno se ne lamenta. Noi non potevamo pretendere che Zamparini non vendesse gente come Cavani, Amauri. ecc. Io non voglio difendere Zamparini perché ho già detto che è indifendibile, però non è sempre buono cambiare il vecchio per nuovo. Bisogna ricordare che il Palermo addirittura in passato si allenava in terra battuta e l'acqua i giocatori se la portavano da casa. Zamparini ha fatto del Palermo una questione commerciale, lui non ha mai amato il Palermo e questo si sa.''






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *