GIORNALE DI SICILIA

Movimenti per
aiutare il Palermo

Movimenti per aiutare il Palermo

 

Movimenti per dare una mano al Palermo.

Così Il Giornale di Sicilia quest’oggi in edicola.

Come riporta il quotidiano, alcuni presidenti di Serie A starebbero meditando di dare un aiuto al club siciliano nel caso di Serie C.

 

Cairo e Preziosi sarebbero pronti a soccorrere il club di Viale del Fante grazie anche ai buoni rapporti con Rino Foschi. Con il presidente del Torino potrebbe configurarsi una strategia di mercato con l’arrivo di alcuni Primavera granata. Stesso discorso con il presidente del Genoa che nel recente passato è stato fortemente interessato al club rosanero non potendo tuttavia dare seguito a ciò in quanto proprietario del Grifone.


IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM


 

IL PALERMO LE PROVA TUTTE: FOSCHI E DE ANGELI OUT?

 

DECIDERE DI NON DECIDERE

 

GIUSTIZIA PER IL PALERMO

 

«CAMPIONATO GIÀ FALSATO»: LA SFERZATA DI CANOVI

 

IL RUMORE ASSORDANTE E IL SILENZIO DI LOTITO

 

ISTANZA PALERMO IL RESPONSO DEL CONI

 

RIGETTO CONI, IL COMUNICATO DEL PALERMO

 






4 commenti

  1. Pompilio Dematellis 27 giorni fa

    Non sono d'accordo, non siamo colonia. Io sono squattrinato, per non dire muoitturifami, vorrei ma non posso comprare u paliemmo, propongo l'azionariato popolare, vi prometto che non vi fotto i soldi, mi basta una busta di Tavernello al giorno.

  2. Valdesi di sotto Domina 27 giorni fa

    '@AhAhAh Affittasi. Cchiù fuoirti, giginiè tu e tutta Ball Close Real Estate ahahahahah

  3. Ah ah ah 800A 27 giorni fa

    Di male in peggio, colonia per fare crescere i ragazzini degli altri.

  4. Rubini 27 giorni fa

    E a Juventus? A Juventus un runa niainti? sciaterem.matri chi c'affari cu Preziosi, arrieri cu Preziosi, finiu u Genoa, è serie B, va iettalu.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *