VICE PRESIDENTE LND

Morgana: «Serie B a quaranta
squadre idea stimolante»

Morgana: «Serie B a quaranta squadre idea stimolante»



Parla Sandro Morgana. Il vice-presidente della LND, intervenuto ai microfoni di TRM, ha parlato delle proposte avanzate alla Federazione per la chiusura dei campionati dilettantistici nonché della nuova riforma del calcio, non disdegnando l'ipotesi di una serie B allargata a quaranta squadre: 

 

«Abbiamo avuto un confronto e la decisione è stata presa all’unanimità, faremo pervenire le proposte per i campionati dilettanti al prossimo Consiglio Federale. Ieri Malagò ha riconosciuto l’ottimo lavoro da parte della LND. Abbiamo proposto la cristallizzazione delle classifiche, le promozioni delle prime classificate in serie C e la retrocessione delle ultime quattro di ogni girone. Abbiamo sostenuto la tesi secondo cui bisognava dare riconoscimento al merito, credo che questa sia una carta vincente. Quattro retrocessioni a girone si dovevano fare e quattro ne faremo».

 

RIFORMA

«Sono convinto che gli esiti dell’ultimo Consiglio Federale aprono ad un processo riformatore. Noi lo diciamo da tempo, riteniamo che 100 squadre professionistiche in Italia siano tante perché molte di queste squadre non riescono a reggere il peso del professionismo. Credo che la prima riforma che bisognerebbe fare sia la creazione di un’area di semiprofessionismo che porterebbe ad un risparmio delle società. Fare questo potrebbe portarci anche ad un diverso ragionamento sulla serie B, si parla di una serie cadetta con due gironi da 40 squadre e io questo lo trovo stimolante e positivo per il sistema calcistico».







1 commento

  1. Yes 39 giorni fa

    Si, come no, due gironi da 20 una sola vincitrice per girone e una al termine di eterni paly off. Compionati noiosi mortalmente. Basterebbe scalare a dilettanti la serie c. Insomma lui la trova stimolante, io pure ma in altro senso. Più che altro serve a portare su un po di squadre di lega pro che stanno facendo pressione

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *